Alla Foschiatti piantato un ciliegio in memoria di Sveva

L'albero è stato piantato questa mattina dal sindaco Dipiazza e i genitori. Un segno di attenzione nel ricordo di una bambina di otto anni che amava la vita e il basket

Nel primo anniversario della scomparsa della dolce e coraggiosa Sveva Piattelli un bel ciliegio giapponese da fiore è stato piantato questa mattina nel giardino della sua scuola, la primaria Gabriele Foschiatti di via Benussi 15. Un’iniziativa semplice e partecipata che ha visto presenti genitori, il sindaco Roberto Dipiazza, gli assessori Angela Brandi ed Elisa Lodi, il dirigente scolastico Mauro Dellore, il presidente della VII Circoscrizione Stefano Bernobich, insegnanti, amici e i suoi compagni di classe e di “Scuola in Ospedale” del Burlo Garofolo. Con il sorriso e con qualche lacrima, soprattutto tra piccoli compagni, il sindaco Dipiazza assieme ai genitori hanno piantato il ciliegio di Sveva, un segno di attenzione nel ricordo di una bambina di otto anni che amava la vita e il basket e che con la sua triste vicenda ha commosso migliaia di persone e di tifosi di pallacanestro.

“Quando assieme ai genitori e agli insegnati abbiamo deciso di mettere questo bel ciliegio -ha detto il sindaco Roberto Dipiazza - abbiamo deciso di ricordare nel giardino della sua scuola Sveva, una bambina meravigliosa. Grazie a tutti, è stata una cosa molto bella, che si ha offerto momenti di forte emozione”. “Questo sarà sempre l’albero di Sveva e crescerà” – ha aggiunto l’assessore Angela Brandi – sottolineando l’amore che questa bambina ha saputo raccogliere intorno a se nella sua breve vita. I genitori hanno quindi ringraziato il sindaco Dipiazza e il Comune per aver accolto e portato a compimento questa iniziativa, confermando anche l’impegno dell’Associazione che ricorda Sveva nel cercare di esaudire qualche desideri dei bambini meno fortunati. Ricordando come “ogni tanto dovremmo andare negli ospedali ed essere vicini alle persone che soffrono, per essere un po' migliori”, il sindaco Roberto Dipiazza ha confermato che il 23 dicembre, giorno del compleanno di Sveva, incontrerà nuovamente i suoi genitori per fare loro gli auguri e sostenere ancora l’attività dell’Associazione che la ricorda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio zona rossa, ecco l'ordinanza Fvg: no caffè fuori dai bar e stop ad allenamenti

  • Covid, morire a 45 anni: il pizzaiolo Abbas lascia cinque figli e la moglie

  • Il Friuli Venezia Giulia rischia la zona rossa

  • Dinner cancelling: come funziona la dieta seguita da Fiorello per dimagrire

  • Caffè, asporto e consumo su suolo pubblico: i chiarimenti sull'ordinanza

  • La Regione valuta la stretta: nel mirino il caffè fuori dai bar e le cene tra amici

Torna su
TriestePrima è in caricamento