Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Cinque clandestini fermati a Villa Opicina: riammessi in Slovenia

12.44 - Hanno viaggiato per mesi su mezzi di fortuna lungo la rotta balcanica, versando come sempre cospicue somme di denaro ai passeur

foto di repertorio

Cinque immigrati illegali sono stati fermati l’altra notte alla stazione ferroviaria di Villa Opicina dagli agenti della IV Zona Polizia di Frontiera – Settore di Trieste. Si tratta di tre cittadini algerini, un siriano e un somalo, tra i 16 e i 29 anni, tutti senza documenti. Al termine delle attività di polizia, i clandestini sono stati riammessi in Slovenia, come previsto dagli accordi bilaterali. 

Secondo le prime verifiche, i cinque extracomunitari, tutti in buone condizioni di salute, sarebbero entrati in Italia illegalmente, dopo aver viaggiato per parecchi mesi, a bordo di vari mezzi di fortuna, lungo la cosiddetta rotta balcanica. Per il viaggio, con destinazione finale il Nord Europa, avrebbero consegnato agli organizzatori cospicue somme di denaro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinque clandestini fermati a Villa Opicina: riammessi in Slovenia

TriestePrima è in caricamento