Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

I Cinque Stelle candidano Alessandra Richetti e aprono al dialogo con i territori

La presidente della VI Circoscrizione sarà la candidata che tenterà la scalata a palazzo Cheba. Elena Danielis capolista. Endorsement della De Carlo e di Patuanelli: "E' competente e credibile"

“La città non ha bisogno del libro dei sogni ma di amministratori competenti”. La prima freccia nell’arco del gruppo triestino del MoVimento Cinque Stelle che tenterà la scalata a palazzo Cheba alle prossime elezioni si chiama Alessandra Richetti, presidente della VI Circoscrizione e candidata alla poltrona di prima cittadina. Architetto con esperienze all’estero ed attivista, la Richetti è stata indicata come la candidata che sfiderà il centrodestra in autunno, ricevendo l’endorsement del ministro per l’Agricoltura Stefano Patuanelli: “L’investitura è meritata – così il triestino – e Alessandra è una candidata credibile”. 

Le prime parole da candidata sindaco

“Credo in una città che sappia affrontare la transizione ecologica, la tutela della salute dell’ambiente, una Trieste accogliente e che pensi ai giovani, aperta ai diritti di ogni cittadino” queste le prime parole della Richetti da candidata sindaco. “Conosco bene la città, sono nata e cresciuta qui e so che vanno valorizzati i rioni e le comunità, come pure il riconoscimento del valore della cultura, della promozione della città nel mondo e delle sue realtà scientifiche. Credo però anche nei piccoli progetti che si incontrano con le necessità del quotidiano. Ci vuole un’educazione alla cultura del vivere civile, far sì che i cittadini siano felici”. 

Alleanze con Russo? "Sarà la base a decidere"

Sul fronte del realismo politico e delle possibili alleanze in occasione del ballottaggio (al primo turno ognun per sé ndr), la pentastellata “apre” ai confronti: “Siamo concentrati sul programma – ha spiegato - ma credo nell’importanza di creare dei voti utili, come ritengo fondamentale il saper dialogare con le altre realtà: su cosa fare lo decideremo insieme alla base”.Ed è la base quello che il MoVimento indica come vero “motore”. Alle prese con una delle fasi più delicate dalla sua nascita, il gruppo triestino sembra aver retto bene gli scossoni prodotti dalla scissione guidata da Di Battista e intende giocarsi le sue chances anche in ragione di un atteggiamento moderatamente radicale.

Elena Danielis capolista: "Va ripensata la città"

“Va ripensato lo sviluppo della città – ha affermato la capolista Elena Danielis – perché il Covid ha messo in evidenza le forze, ma soprattutto le debolezze dei comuni”. Servizi accessibili a tutti in una distanza da casa non superiore ai 15 minuti, una progettualità che possa lavorare sulla sostenibilità, ridare attenzione ai borghi carsici “abbandonati” e la lotta alla povertà, oltre che su un sempre più “necessario decentramento degli stessi servizi comunali”, rappresentano solo alcuni dei temi che il MoVimento ha messo in agenda anche grazie ai periodici incontri online dove ascoltare le richieste dei cittadini.

L'endorsement di Sabrina De Carlo, la frecciata di Patuanelli a Dipiazza

“Alessandra ha dimostrato in questi anni da presidente di circoscrizione di sapersi fare portavoce delle istanze delle persone e delle tematiche importanti che coinvolgono la comunità” così la deputata Sabrina De Carlo, presente per l’occasione alla conferenza stampa. Proprio sui contenuti, Elena Danielis ha espresso alcuni concetti chiave nella volontà grillina di riprogettare Trieste. “Non ci piace l’idea del cavallo di Troia del pubblico inserito nell’area del porto vecchio. La città è in contrazione demografica da oltre 20 anni e la carenza di lavoro rappresenta il nodo principale”. Se il consigliere regionale Andrea Ussai stuzzica gli avversari affermando che “una candidata così ce la invidiano in molti”, prima di interrompere il collegamento da Roma, è lo stesso Patuanelli a scoccare un’altra frecciata verso “chi governa questa città e da 20 anni a queste parte: rivendichiamo l’aver recitato una parte fondamentale nella chiusura della Ferriera: gli altri ripetono sempre gli stessi slogan e le promesse non le mantengono”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I Cinque Stelle candidano Alessandra Richetti e aprono al dialogo con i territori

TriestePrima è in caricamento