Cittadina Croata Arrestata dalla Polizia di stato

Ben cinquanta identità false, una serie di furti commessi negli ultimi anni in varie città italiane, diverse condanne per furto aggravato. È stata rintracciata e arrestata l’altra settimana dalla Polizia di Frontiera di Trieste. Si tratta di una...

Ben cinquanta identità false, una serie di furti commessi negli ultimi anni in varie città italiane, diverse condanne per furto aggravato. È stata rintracciata e arrestata l'altra settimana dalla Polizia di Frontiera di Trieste.

Si tratta di una 36enne cittadina croata, B.B. le sue iniziali, che stava rientrando in Italia dalla Croazia con il marito e la figlia. I tre viaggiavano, insieme ad altre due persone, su una BMW X6 con targa tedesca.

Il suv con targa estera è stato notato nella zona di Sgonico da una pattuglia della Polizia di Frontiera impegnata nei consueti controlli di retro valico, e ha subito attirato l'attenzione degli agenti.

Dalle verifiche sono emersi i numerosi precedenti penali e provvedimenti giudiziari a carico della cittadina croata, che è stata quindi accompagnata nel carcere di via del Coroneo. Dovrà scontare una pena di oltre sei anni di reclusione. Il marito, il 37enne cittadino croato, M.B. le sue iniziali, è stato invece riammesso, con la figlia, in Slovenia secondo gli accordi bilaterali, in quanto destinatario di un provvedimento che gli vieta l'ingresso nel Paese.

Dai successivi accertamenti è inoltre emerso che le autorità tedesche avevano emesso nello scorso ottobre un provvedimento di sorveglianza discreta a carico del conducente della BMW X6, un 42enne cittadino bosniaco, B.l. le sue iniziali, e della stessa autovettura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si intensificano quindi i controlli della Polizia di Frontiera lungo tutta la fascia confinaria della provincia, allo scopo di arginare e reprimere la criminalità transfrontaliera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mercurio pronto a dare spettacolo al tramonto: come e quando osservalo a occhio nudo

  • Non solo transfrontalieri: chi può entrare in Slovenia dal 26 maggio

  • Un aiuto per pagare l'affitto: al via il bando del Comune

  • Tragedia sulle rive: cinquantenne muore dopo una caduta in mare

  • Sparatoria a Nova Gorica, coinvolte più persone

  • "Frontiere aperte solo per i residenti in Fvg", l'apertura del premier sloveno

Torna su
TriestePrima è in caricamento