Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Cittavecchia lancia la prima birra che aiuta i bambini disabili

Il prodotto realizzato in occasione dei 20 anni del birrificio triestino andrà a sostenere economicamente progetti di inclusione sociale a beneficio di famiglie con bambini affetti da disabilità. Andre, questo il nome del luppolo triestino, è dedicata a "I Bambini delle Fate"

Il birrificio Cittavecchia ha lanciato la prima birra che andrà a sostenere economicamente progetti di inclusione sociale a beneficio di famiglie con bambini affetti da disabilità. Andre, questo il nome del luppolo triestino, è dedicata a "I Bambini delle Fate", vale a dire un'impresa sociale che si occupa di stare vicino a chi convive quotidianamente con il disagio. 

Il ventesimo anniversario 

Per il birrificio locale, che compie 20 anni, "Andre rappresenta la birra del cuore ed esprime concretamente l’impegno nel sociale dell'azienda" così la nota. Parte del ricavato verrà infatti devoluto ai progetti che I Bambini delle Fate realizzano in tutta Italia. Per quanto riguarda la birra invece la nuova linea è tecnicamente una Ipa inglese ed è stata realizzata proprio in virtù della collaborazione con il presidente dell'impresa sociale, Franco Antonello. 

La veste nuova

"Con l’occasione - conclude la nota aziendale - si rinnova anche tutta la linea grafica delle birre e c’è anche qualche novità birraria. Una veste totalmente nuova per le bottiglie, dalla grafica delle etichette ai nomi di alcune tipologie. Un passo che ha richiesto parecchi mesi di gestazione. I nomi delle birre sono ora legati ad una storia originale, autentica, fatta per essere raccontata, e che rappresenta la nostra identità, il nostro territorio e soprattutto il nostro impegno; una storia che viene riportata in etichetta". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cittavecchia lancia la prima birra che aiuta i bambini disabili

TriestePrima è in caricamento