menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cittavecchia e l'Immondizia: la Soluzione "Geniale" di Acegas

Riceviamo dal Comitato TRIESTE VIVIBILE e pubblichiamo:Cittavecchia e l'immondiziaChe bello, che bello, Cittavecchia è rinata, zona di passaggio, di ritrovo, di investimento.Purtroppo c'è il risvolto della medaglia : dopo anni di attesa, grazie...

Riceviamo dal Comitato TRIESTE VIVIBILE e pubblichiamo:

Cittavecchia e l'immondizia


Che bello, che bello, Cittavecchia è rinata, zona di passaggio, di ritrovo, di investimento.
Purtroppo c'è il risvolto della medaglia : dopo anni di attesa, grazie all'intervento della Circoscrizione eravamo riusciti ad avere in via Sporcavilla due cassonetti per la raccolta normale, poi anche uno per la carta. La zona era strategica ed i contenitori sempre stracolmi.

Sarebbe bastato svuotarli due volte al giorno ma a Trieste "no se pol" meglio raddoppiarne il numero intralciando la strada, meglio svuotarli anche meno di una volta al giorno in modo da trovare sempre sporcizia all'esterno.

E quando qualcuno ha protestato si è pensato bene di toglierli da quel posto molto frequentato dalla gente e sistemarli davanti alla scuola di via Madonna del Mare togliendo parte dell'esiguo numero di parcheggi per motorini.

All'inizio tre, poi cinque ma solo per la raccolta normale (anche detta raccolta indifferenziata) : niente plastica, carta, vetro, per questo bisognava salire la via oppure organizzare una gita per la consegna dei vari sacchi nelle aree preposte.

Pensando che la zona è abitata anche da molte persone anziane, la soluzione è stata veramente brillante.

E dire che in occasione di un incontro in Circoscrizione avevamo ricordato la necessità che i cittadini potessero trovare in un unico luogo tutti i contenitori delle diverse raccolte !!

Le proteste devono essere arrivate alle orecchie giuste ed allora finalmente un'idea geniale : davanti alla scuola solo carta, plastica e vetro, per la sola indifferenziata bisogna salire ancor di più la via, gli anziani si aiutino con bastone o picozza.

E pensare che proprio davanti alla scuola c'è la sede di una veterinaria :

i cani in attesa sporcano ed il proprietario civile raccoglie ma.... deve mettere il sacchetto in borsetta o appenderlo al braccio.

E chi ha un esercizio commerciale in via delle Mura, dopo il pagamento di una TARSU di oltre 400 euro, se vuole evitare ulteriori fatiche deve portarsi le immondizie a casa caricandole sul motorino (parcheggiato peraltro quasi sempre in modo semi o del tutto irregolare stante l'indisponibilità di spazi legali anche per questi mezzi).

Abbiamo anche segnalato la necessità di tanti piccoli contenitori per immondizie "in corsa" : carte di caramelle, scatole di sigarette, sacchetti con deiezioni canine, possibilità per chi civilmente raccoglie bottiglie e lattine lasciate dai nottambuli di depositarle nelle vicinanze.

Prima o dopo tra le immondizie apparirà il sereno ???

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Risi e bisi: la ricetta

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Johnson&Johnson in Fvg: oltre 3500 dosi in arrivo il 15 aprile

  • Cronaca

    Covid: giù ricoveri e tasso di positività, boom di guariti

  • Cronaca

    Malore fatale in casa a 65 anni: ritrovato quattro giorni dopo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento