Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Nascosti nel rimorchio di un camion: due clandestini scoperti dalla Guardia di Finanza

I militari, impegnati nei servizi di controllo del territorio, hanno notato i due pakistani sporgersi per prendere aria: hanno richiesto asilo politico

Continua l'intensificazione del controllo del territorio su Trieste e in particolare lungo le zone confinarie, per contrastare il fenomeno dell'immigrazione clandestina. Nei giorni scorsi, durante un servizio di pattugliamento, i finanzieri della Compagnia di Prosecco hanno rivelato la presenza di due persone all'interno di un rimorchio di un autoarticolato parcheggiato all'autoporto di Fernetti.

Dagli accertamenti eseguiti è risultato che si trattava di due cittadini stranieri che, per trovare refrigerio, si erano sporti da una fessura del rimorchio, da loro stessa creata per accedervi all'insaputa del conducente del camion. Si tratta di due pakistani senza documenti e quindi clandestini sul suolo nazionale: dai successivi controlli negli uffici, anche grazie all'ausilio di un interprete, si è risaliti alle loro generalità ed entrambi hanno chiesto asilo politico in Italia; inoltre i due, tra cui un minore, hanno spontaneamente rivelato le modalità d'ingresso in Italia, informazioni utili all'Autorità giudiziaria. 

I due pakistani sono stati denunciati alle rispettive procure (ordinaria e dei minori) per il reato di clandestinità e, inoltre, è stato ipotizzato il reato di favoreggiamento a carico di ignoti. In attesa dello sviluppo delle pratiche amministrative, i richiedenti asilo sono stati condotti presso le strutture ricettive di accoglienza a Prosecco. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nascosti nel rimorchio di un camion: due clandestini scoperti dalla Guardia di Finanza

TriestePrima è in caricamento