Cronaca Viale Miramare, 64

Clanfin della Befana, a Barcola il tuffo dei "temerari"

Circa una quindicina di coraggiosi hanno rinnovato oggi a mezzogiorno, al Cedas di Barcola, il tradizionale tuffo beneaugurale

Anche quest'anno grande successo per il "Clanfin della Befana", il tradizionale tuffo beneaugrale organizzato dal gruppo Facebook NIMDVM. Una quindicina di coraggiosi hanno sfidato oggi, 6 gennaio, le gelide acque di Barcola sotto gli occhi increduli di curiosi e sostenitori dell'iniziativa, che hanno assistito all'impresa tra piumini e berretti. Come ogni anno, non sono mancate le unità SICS della Cani Salvataggio Trieste che hanno salvaguardato l'incolumità dei coraggiosi bagnanti.

Il video del tuffo

"Questa volta ho patito particolarmente il freddo. Ormai siamo abbastanza abituati, ma quest'anno l'acqua era davvero gelida - ha commentato Alberto Kostoris, presidente di NIMDVM - L'augurio per questo 2020? Che sia un anno di pace".

L'ormai celebre tuffo epifanico è stato seguito dal "rebechin" e la gara di gnocchi di pane. Grande spazio anche alla solidarietà con l'immancabile raccolta fondi, il cui ricavato andrà alle iniziative dell'associazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Clanfin della Befana, a Barcola il tuffo dei "temerari"

TriestePrima è in caricamento