Classifica governatori e sindaci: secondo posto per Fedriga, Dipiazza al 77esimo

A fotografare la situazione attuale dei consensi è stato Noto sondaggi per l'annuale "Governance poll" del Sole 24 Ore. L’indagine è stata condotta dopo la fine dell'emergenza Covid 19 e l'inizio della Fase 2

Come cambia il gradimento degli amministratori locali? C'è un "effetto coronavirus" nel consenso, in attesa delle elezioni regionali? Il Sole 24 Ore pubblica oggi i risultati di un sondaggio dell'istituto Noto sui presidenti di regione e sui sindaci di 105 città capoluogo di provincia. En plein del centrodestra con i quattro governatori più apprezzati: tre sono della Lega. Secondo questo sondaggio,riporta Today, il governatore del Veneto Luca Zaia (70%) è il più popolare tra i suoi concittadini e il suo consenso è aumentato durante l’emergenza coronavirus. Dopo di lui c’è Massimiliano Fedriga (Friuli Venezia Giulia), secondo posto con il 59,8% , seguito da Donatella Tesei (Umbria), terzo posto con il 57%. Stefano Bonaccini è quarto e primo della coalizione di centrosinistra, al 54%.

Guardando ai sindaci dei capoluoghi di provincia, il sindaco Roberto Dipiazza è solo 77esimo, ma se si votasse domani per le comunali, riporta il Tgr Rai Fvg, otterrebbe il voto di un triestino su due. Al 73esimo posto Pietro Fontanini e il 51,2% degli udinesi lo voterebbe. Dodicesimo posto invece per Alessandro Ciriani che sfiora il 60% dei voti. Qualche posto più su, all'ottavo, Roberto Ziberna, con il 60,2% dei consensi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Individuare i primi segnali di una polmonite con il saturimetro: come funziona e i migliori modelli

  • Rischio zona rossa, ecco l'ordinanza Fvg: no caffè fuori dai bar e stop ad allenamenti

  • Covid, morire a 45 anni: il pizzaiolo Abbas lascia cinque figli e la moglie

  • Il Friuli Venezia Giulia rischia la zona rossa

  • La Regione valuta la stretta: nel mirino il caffè fuori dai bar e le cene tra amici

  • Caffè, asporto e consumo su suolo pubblico: i chiarimenti sull'ordinanza

Torna su
TriestePrima è in caricamento