rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
La segnalazione / Foro Ulpiano

Clpt: “Gravi irregolarità nelle condizioni di lavoro all’interno del porto”

Sandi Volk (Clpt): “Dall’Autorità portuale nessuna risposta nonostante nostre segnalazioni. Oggi due dirigenti della Gst vengono processati per sfruttamento del lavoro”

Il Clpt segnala irregolarità delle condizioni di lavoro nel Porto di Trieste in occasione del processo a carico di due dirigenti dela Gst (un’azienda operante nel Porto stesso) per sfruttamento del lavoro. “Noi vogliamo garantire uguali condizioni per tutti i lavoratori del porto – dichiara Sandi Volk del Clpt -. Invece abbiamo notizia di persone che lavorano senza un orario definito e con straordinari non pagati. Abbiamo fatto segnalazione di irregolarità, e all’inizio dell’anno abbiamo chiesto di parlare con l’Autorità portuale, da cui non abbiamo avuto nessuna risposta, e abbiamo partecipato a riunioni che non hanno portato a nulla. Poi abbiamo chiesto accesso agli atti, perché grazie al Clpt esiste un ufficio avviamenti, che può avere evidenza di quanti turni effettuano i lavoratori durante una giornata e se vengono rispettati gli orari e i giorni di riposo. L’Autorità ha negato questi dati, mandando documenti riassuntivi che non significano nulla”. 

“Ora chiediamo l’intervento della procura - continua Volk -, dei Carabinieri, dell’ispettorato del lavoro e dell’Azienda sanitaria. Noi non molliamo perché siamo nati affinché tutti lavorino alla stessa maniera e siamo contrari a quello che sta continuando a succedere in porto. Questi lavoratori si stanno rovinando la salute con turni massacranti”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Clpt: “Gravi irregolarità nelle condizioni di lavoro all’interno del porto”

TriestePrima è in caricamento