Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Coca, Armi e Minacce Arrestati due Albanesi

Il 12 maggio 2013, a seguito di attività d’indagine svolta dal Nucleo Investigativo del Comando Provinciale dei Carabinieri di Trieste e coordinata dal Pubblico Ministero, dottor Giorgio Milillo, veniva tratto in arresto, in flagranza di reato, il...

Il 12 maggio 2013, a seguito di attività d'indagine svolta dal Nucleo Investigativo del Comando Provinciale dei Carabinieri di Trieste e coordinata dal Pubblico Ministero, dottor Giorgio Milillo, veniva tratto in arresto, in flagranza di reato, il cittadino albanese NISTA Jurgen classe 1990 poiché deteneva, all'interno di un'autovettura di cui aveva la materiale disponibilità, un'Audi A3 di proprietà del connazionale LAKNORI Eljon classe 1988, una pistola semi automatica TOKAREV calibro 7.62 completa di caricatore e proiettili, nonché varie dosi di cocaina.

Tale rinvenimento dell'arma da fuoco nella disponibilità dei citati cittadini Albanesi si inseriva e forniva riscontro all'attività investigativa svolta dagli investigatori dell'Arma in seguito ad una denuncia presentata nel novembre 2011 da altri due cittadini albanesi già residenti in città, che si erano presentati presso gli uffici del Comando Provinciale riferendo di aver subito minacce di morte mediante l'utilizzo di una pistola dai predetti connazionali NISTA e LAKNORI; quest'ultimi ritenevano quei due responsabili del "furto" di circa 400 grammi di cocaina custoditi dal NISTA.

Pertanto, in seguito alle richieste di provvedimenti restrittivi della libertà personale formulate dal Nucleo Investigativo sui riscontri acquisiti nelle operazioni del 12 maggio 2013, il Presidente Aggiunto dei GIP, dott. Guido Patriarchi, ha emesso le due ordinanze di custodia cautelare in carcere a carico dei predetti NISTA e LAKNORI, che i militari dell'Arma hanno eseguito in data odierna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coca, Armi e Minacce Arrestati due Albanesi

TriestePrima è in caricamento