Vandalismo

Colla nelle serrature, il centro di raccolta della Fondazione Luchetta di nuovo nel mirino dei vandali

Si tratta di due episodi: il primo risale a giovedì 20 luglio, mentre il secondo a venerdì 21 luglio. L'estate scorsa il Centro era stato oggetto di minacce scritte sulle sue pareti

TRIESTE - Vandali di nuovo in azione al Centro di raccolta "Elide" della Fondazione Luchetta. Nelle giornate di giovedì 20 e venerdì 21 luglio, ignoti hanno inserito della colla all'interno delle serrature del Centro, causando danni materiali e provocando un grave disservizio. A dare la notizia è stata proprio la Fondazione Luchetta esprimento "profondo sconcerto e indignazione". Il primo atto di vandalismo si è verificato giovedì, quando è stata danneggiata la serratura dell'ingresso principale, che ha reso inservibile sia la serratura sia l'apertura automatica della serranda. Gli operai, che proprio in questi giorni stanno concludendo i lavori di ripavimentazione, sono in quel caso riusciti ad entrare dal magazzino. Venerdì, tuttavia, è arrivato un secondo danneggiamento, questa volta alla serratura della porta del magazzino.

"Questa inaccettabile azione non solo comporta oneri economici per la Fondazione, la quale dovrà provvedere alla sostituzione della serratura danneggiata - si legge nella nota stampa - , ma è soprattutto sintomo di profonda mancanza di rispetto verso la sua missione e il lavoro che svolgiamo. La Fondazione Luchetta Ota D'Angelo Hrovatin, da anni impegnata con dedizione e passione nel sostenere le persone più vulnerabili della società, è stata colpita nuovamente da un atto vile e meschino. Ricordiamo con amarezza che l'estate scorsa, nel 2022, il Centro di raccolta Elide era già stato oggetto di minacce scritte sulle sue pareti, segnalando un deprecabile tentativo di intimidazione della sua attività".

“Penso che chi non si rende conto del bisogno disperato di tanti sia una persona incattivita - dichiara la Presidente della Fondazione Luchetta Ota D'Angelo Hrovatin, Daniela Schifani Corfini - non auguro a queste persone di trovarsi in una condizione di necessità ma, forse, è proprio quello che servirebbe per far loro toccare con mano cosa significa avere bisogno di aiuto. Voglio invece ringraziare una volta di più le tante persone che ci supportano in vari modi e che  permettono alla Fondazione di operare da tanti anni”. La Fondazione Luchetta ha infine rinnovato "il suo fermo impegno nell'affrontare queste difficoltà e non permetterà che episodi del genere intacchino la sua missione, ovvero sostenere le persone in difficoltà, lottando per una comunità più solidale e inclusiva".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colla nelle serrature, il centro di raccolta della Fondazione Luchetta di nuovo nel mirino dei vandali
TriestePrima è in caricamento