Cronaca

Reagisce male a un sorpasso in autostrada e spara un colpo a un'auto

È successo lungo la A23: un uomo ha utilizzato una pistola ad aria compressa mandando in frantumi il lunotto di un'altra vettura

Attimi di panico e terrore in autostrada. Nella serata di sabato, infatti, un 55enne stava percorrendo un tratto della A23 a bordo della propria auto, quando all’altezza del bivio di Palmanova è stato sfiorato da un proiettile, che ha centrato il lunotto posteriore della vettura riducendolo in frantumi. Il responsabile dell'insano gesto, che avrebbe potuto costare una vita, è Z.M.F., 46enne veneziano residente a Spinea.

Sin dal principio, lo spinetense si è dimostrato ostile, senza alcuna ragione. La vittima, infatti, ha cercato a più riprese di superarlo, senza riuscirci. Il veneziano conduceva il mezzo in modo incerto, zigzagando, per impedire il soprasso all'automobile. Dopo aver trovato un varco ed essere riuscito a completare la manovra, il 55enne ha subito guardato nello specchietto retrovisore della propria automobile, per incontrare lo sguardo di un automobilista così indisciplinato e privo di senno. Ma quella che gli si è parata davanti, riflessa sullo specchietto, è stata una scena alla quale non avrebbe mai voluto assistere e della quale non avrebbe mai voluto far parte. Il 46enne di Spinea, infatti, gli stava alle costole, con una pistola ad aria compressa puntata proprio nella sua direzione. È bastato un attimo, poi, per sentire un forte boato, quello del lunotto andato in frantumi.

Ne da notizia il sito Veneziatoday,

Nonostante lo spavento, il malcapitato ha avuto la prontezza di chiamare il 113 e fornire tutti i dettagli dell'accaduto, compreso il modello e la targa dell'automobile dalla quale era partito il colpo, che nel frattempo si era rapidamente dileguata. Il C.O.A. di Udine ha quandi immediatamente diramato le ricerche dell'auto e coordinato l'attività per rintracciare il colpevole armato e pericoloso. Alcune pattuglie della Polizia sono state fatte posizionare alla barriera di Roncade, dove è stato bloccato il responsabile.

Le perquisizioni degli agenti, infatti, hanno dato l'esito aspettato. All'interno dell'automobile è stata ritrovata la pistola con la quale aveva precedentemente sparato, occultato all'interno dell'abitacolo insieme ai pallini di acciaio idonei al tipo di arma da fuoco. A questo punto sono entrate in gioco anche le volanti della polizia di Venezia: gli uomini in divisa hanno infatti provveduto alla perquisizione dell'abitazione dell'uomo, trovando all'interno altri pallini d'acciaio compatibili con i colpi sparati. Condotto dai poliziotti negli uffici della polizia autostradale di Palmanova, il 46enne di Spinea è stato denunciato a piede libero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reagisce male a un sorpasso in autostrada e spara un colpo a un'auto

TriestePrima è in caricamento