Cronaca

Comitato di tutela soci COOP Movimento Trieste Libera: «No al concordato»

Lo rileva in una nota il Movimento Trieste Libera: « il Comitato ha votato contro la proposta di concordato poiché la ritiene ancora poco chiara in alcuni elementi fondamentali»

Foto Tatarella

«Il Comitato di tutela soci COOP del Movimento Trieste Libera, che è aperto a tutti e difende gli interessi dei soci prestatori e dei soci ordinari delle Cooperative Operaie di Trieste, Istria e Friuli in fase di concordato fallimentare, si è riunito il 9 maggio per esaminare la proposta presentata dal Commissario giudiziario avv. Consoli». Lo rileva in una nota il Movimento Trieste Libera

«All'assemblea dei creditori del 7 maggio - conclude la nota - il Comitato ha votato contro la proposta di concordato poiché la ritiene ancora poco chiara in alcuni elementi fondamentali. Poiché il concordato verrà comunque approvato con il silenzio-assenso di oltre 15.000 soci prestatori assenti, il Comitato di Trieste Libera si riserva proprie analisi approfondite e vigilerà sull'esecuzione riservandosi ogni azione opportuna, verso chiunque, per tutelare al massimo gli interessi di tutti i soci COOP, sia prestatori che ordinari».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comitato di tutela soci COOP Movimento Trieste Libera: «No al concordato»

TriestePrima è in caricamento