rotate-mobile
Cronaca

Comitato per i referendum sociali di Trieste, nel week-end banchetti a San Giacomo e Barcola

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

I quesiti referendari vogliono abrogare gli elementi più pericolosi della legge 107 sulla scuola, la legislazione che consente le trivellazioni in mare e in terraferma e quanto prevede lo Sblocca Italia rispetto ad un piano strategico per nuovi inceneritori, mentre una grande raccolta di firme per una petizione popolare vuole contrastare la ripresa dei processi di privatizzazione dell’acqua e dei beni comuni. 

Il Comitato per i referendum sociali di Trieste comunica che sarà presente con i propri banchetti per la raccolta firme

·  sabato 7 maggio dalle 9.00 alle 13.00 in Campo S. Giacomo;

·  domenica 8 maggio dalle 10.00 alle 14.0 a Barcola in Viale Miramare/Piazzale B. Marin, presso la fontana

e ricorda inoltre che si può firmare anche presso

·  il Comune di Trieste - Palazzo di Largo Granatieri 2 - stanza 207 (primo piano); lunedì, martedì e venerdì dalle 9.00 alle 11.00, mercoledì dalle 11.00 alle13.00, lunedì e giovedì dalle 14.30 alle 16.30;

·  il Comune di Duino-Aurisina – Segreteria; da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 13.00

Comitato per i referendum sociali di Trieste

Volantino_A4_quesiti_Pagina_1-2

Volantino_A4_quesiti_Pagina_2-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comitato per i referendum sociali di Trieste, nel week-end banchetti a San Giacomo e Barcola

TriestePrima è in caricamento