Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Piano del Commercio, Collegamenti, Ferriera Oggi al Tavolo Economico in Comune

Anche tram di Opcina e agevolazioni ai commercianti nella riunione di questo pomeriggio.Si è tenuta oggi in Municipio la riunione del Tavolo economico convocata dal sindaco di Trieste Roberto Cosolini e dall’assessore comunale allo Sviluppo...

Anche tram di Opcina e agevolazioni ai commercianti nella riunione di questo pomeriggio.

Si è tenuta oggi in Municipio la riunione del Tavolo economico convocata dal sindaco di Trieste Roberto Cosolini e dall'assessore comunale allo Sviluppo Economico Edi Kraus, cui sono intervenuti i rappresentanti delle diverse categorie economiche, imprenditoriali e sindacali che operano sul territorio (tra gli altri i vertici locali di Confindustria, Camera di Commercio di Trieste, ANCE, CNA, Confartigianato, Ezit, Confesercenti, Confcommercio, URES).

L'incontro, che segue il precedente del 29 luglio - ha la finalità - ha precisato il sindaco Cosolini - di focalizzare l'attenzione su vari settori in presenza di un patto tra Comune e parti sociali che possa contrastare la crisi e rilanciare una situazione occupazionale seriamente preoccupante.

Uno strumento di confronto e di proposte utili e azioni concrete - ha evidenziato Cosolini - che mi offre l'occasione per sottolineare la valenza dell'avvento di Arvedi nello stabilimento di Servola.



Il che apre una prospettiva che ci può rassicurare riguardo al dato occupazionale, oltre al fatto che ci troviamo di fronte a un imprenditore 'vero', in una situazione che si presentava in precedenza carente di opportunità industriali, che finalmente porta investimenti a Trieste".

Uno dei primi punti del documento illustrato quindi dall'assessore Kraus si è riferito proprio alla situazione dell'industria locale, che ha visto in prima linea il Comune di Trieste con la Regione e direttamente con Arvedi, impegnarsi nell'ottica di realizzare azioni appunto concrete contro la deindustrializzazione.

Si è definita anche una prima proposta di risanamento ambientale dell'area che sarà portato all'evidenza dei soggetti istituzionali preposti a valutare la richiesta di nuova Autorizzazione Integrata ambientale presentata alla Direzione Ambiente della Regione (9 agosto 2013).

Dal Gruppo Arvedi- ha annunciato Kraus nella relazione - abbiamo saputo che nei prossimi giorni le Organizzazioni Sindacali verranno contattate per l'illustrazione del piano di Affitto e per un successivo confronto e si sta inoltre procedendo nella definizione di un nuovo accordo commerciale con la Centrale elettrica "Elettra Produzione srl" per lo scambio di gas ed energia elettrica.

Tra i temi affrontati, per quanto riguarda il settore del Commercio, come già annunciato nel precedente incontro, l'assessore Kraus ha parlato anche dell'avvio dell'iter per l'apertura di nuove attività commerciali, con l'intento di attrarre nuovi investitori, locali e non, per creare nuovi posti di lavoro, rivitalizzare le aree periferiche e cercare di arginare la 'fuga' di triestini verso i centri commerciali sloveni e friulani attivando un Piano del Commercio.

Conclusa la fase di raccolta delle manifestazioni di interesse e di richiesta delle integrazioni necessarie alle attività istruttorie, la Giunta Comunale ha deliberato (il 5 agosto) l'avvio della procedura di Valutazione Strategica (VAS) per il Piano del Commercio comunale con nove possibili insediamenti (di cui otto su territorio di competenza comunale e uno in area portuale) che si concluderà con l'approdo del Piano nell'Aula consigliare per l'adozione, verso il marzo 2014.

Inoltre Kraus ha illustrato alcuni ulteriori provvedimenti, tra cui nuovi posteggi di vendita a disposizione nell'area del mercato di piazza Ponterosso, nonchè agevolazioni, in collaborazione con AcegasAps, per gli operatori commerciali che subiscono l'impatto dei cantieri nel corso dei lavori per il rinnovo della rete gas (istituzione di un 'infocantieri' sul sito web di AcegasAps e link 'dedicato' sulla rete civica comunale).

Nel settore dei Trasporti, dopo diversi incontri tenutisi tra il sindaco, il presidente delle Ferrovie Moretti, primarie società triestine e il presidente della Regione FVG, è stato stabilito un collegamento più veloce fra Trieste e Milano: da dicembre di quest'anno infatti si potrà raggiungere Milano in 3 ore e 40 minuti.

Un risultato importante per l'economia triestina anche perché sono stati annunciati 30 milioni di euro di investimento per una prima fase di riammodernamento della linea ferroviaria Trieste-Mestre.

"Prioritario inoltre sarebbe -ha detto Kraus - un accordo con l'aeroporto di Venezia per il rilancio dello scalo di Ronchi dei Legionari anche rafforzando i collegamenti per Venezia e Lubiana. Anche sui benefici del Turismo - è stato rilevato da Kraus - è opportuno fare squadra, sia nell'ambito della crocieristica, con l'obiettivo di far arrivare altre Compagnie e incrementare le relazioni con società armatrici, che per quanto attiene le attrattive turistiche di forte richiamo - a fronte dei risultati confortanti di crescita di visitatori in città, soprattutto stranieri, puntando ad eventi di rilievo come Next, a fine mese, il Global Forum alla fine di ottobre, dedicato alle strategie globali nel settore dell'informazione tecnologica alla Stazione Marittima, cui parteciperanno persone da tutto il mondo, e la prevista tappa finale del Giro d'Italia nel 2014.

Tra i grandi interventi legati a investimenti importanti anche per le imprese e l'ambito occupazionale, il sindaco ha ricordato la recente approvazione da parte del Consiglio comunale dell'avvio dell'iter per il Park Audace.

Un investimento di 40 milioni di euro i cui lavori dovrebbero partire nella primavera 2014 e ancora, sempre nei primi mesi del prossimo anno, la rimessa in servizio del Tram di Opicina, a seguito dei lavori di ristrutturazione della linea che inizieranno a breve.

Tra gli interventi, la questione dei crediti alle imprese è stata sollevata dal vicepresidente di Confindustria Vittorio Pedicchio, in particolare per i tempi di ottenimento di crediti presso le banche causa le lungaggini burocratiche.

"Tema che chiederemo di affrontare con le banche per cambiare in quelche modo questa situazione - ha replicato Cosolini -, sostenendo inoltre che in questo momento di crisi drammatica che ormai investe tutti i settori la carta vincente è avere obiettivi comuni per ottenere risultati concreti".

Il segretario provinciale Cgil Adriano Sincovich ha quindi parlato dell'allarme occupazionale e sociale che può essere contrastato soltanto attraverso momenti di confronto e tavoli di lavoro evitando inutili e sterili polemiche.

E'stato infine proposto di avviare dei 'tavoli tematici' con gruppi formati da rappresentanti delle istituzioni e delle varie categorie per focalizzare l'attenzione su soluzioni in tempi brevi e di immediata efficacia sulle più specifiche urgenti problematiche".


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano del Commercio, Collegamenti, Ferriera Oggi al Tavolo Economico in Comune

TriestePrima è in caricamento