Compra oggi, consumi domani: nascono le piattaforme online per aiutare i locali

Due piattaforme online tramite le quali sarà possibile fare un acquisto anticipato, per consumarlo quando sarà possibile, in modo da dare un po' di respiro a quegli esercizi commerciali che devono pagare fornitori, spese e dipendenti ma con introiti molto più bassi

Foto: Aiello

Sostenere i bar e i ristoranti comprando in anticipo un prodotto per usufruirne dopo: ecco l'idea da cui nascono due iniziative a sostegno dell'economia. Si tratta di due piattaforme online tramite le quali sarà possibile fare un acquisto anticipato, per consumarlo quando sarà possibile, in modo da dare un po' di respiro a quegli esercizi commerciali che devono pagare fornitori, spese e dipendenti ma senza gli stessi introiti del pre - pandemia. Questi siti permettono a chi lo desidera di dare una mano a un locale a cui si sentono particolarmente legati e che li ha fatti sentire a casa prima del lockdown.

La piattaforma adottaunbar.com, nata in Spagna agli inizi del lockdown del Paese, è stata creata da alcuni giovani compagni di università, che si definiscono "un gruppo di persone preoccupate per il futuro delle nostre imprese, amanti dei bar, dei ristoranti e di tutte quelle attività dove ci riuniamo per condividere esperienze, idee e risate, e abbiamo creato un gruppo di lavoro solidale, integrando persone di tutti i settori e aree aziendali, unite dal desiderio di aiutare in questa terribile situazione".  Come riportato dal Corriere Economia, dopo un mese dal lancio della piattaforma sono arrivati a mille attività iscritte e sono state raccolti più di 70mila euro. Dal successo spagnolo, uno dei fondatori, Antonio, ha proposto a un team italiano di replicare il progetto anche in Italia. In previsione anche un canale di consegne a domicilio. L'iscrizione per le imprese è ovviamente gratuita e il ricavato dell'acquisto viene devoluto all'azienda, vengono solo trattenuti i costi di gestione e mantenimento del sito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Supportolocale, altra iniziativa no profit, è nata da Line Gjessø Andersen, una ragazza danese che vive a Milano. Per aiutare il proprio locale del cuore non serve una registrazione ma è sufficiente selezionare l’importo della gift card e andare al carrello per pagare. In questo caso possono essere gli stessi clienti a suggerire alcuni ristoranti da inserire in lista.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale davanti al Red Baron: deceduta una ragazza di 22 anni

  • Stop al pieno oltre confine: la Slovenia mette il Fvg in zona rossa

  • Il ricordo di Sara, vittima della strada a soli 22 anni: "Un'anima pura"

  • Coronavirus: 334 nuovi casi di cui 141 a Trieste, 3 decessi in Fvg

  • Scuole, didattica a distanza al 50%: la nuova ordinanza di Fedriga

  • Nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi dopo le 18, stop alle palestre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento