Cronaca

Compra oggi, consumi domani: nascono le piattaforme online per aiutare i locali

Due piattaforme online tramite le quali sarà possibile fare un acquisto anticipato, per consumarlo quando sarà possibile, in modo da dare un po' di respiro a quegli esercizi commerciali che devono pagare fornitori, spese e dipendenti ma con introiti molto più bassi

Foto: Aiello

Sostenere i bar e i ristoranti comprando in anticipo un prodotto per usufruirne dopo: ecco l'idea da cui nascono due iniziative a sostegno dell'economia. Si tratta di due piattaforme online tramite le quali sarà possibile fare un acquisto anticipato, per consumarlo quando sarà possibile, in modo da dare un po' di respiro a quegli esercizi commerciali che devono pagare fornitori, spese e dipendenti ma senza gli stessi introiti del pre - pandemia. Questi siti permettono a chi lo desidera di dare una mano a un locale a cui si sentono particolarmente legati e che li ha fatti sentire a casa prima del lockdown.

La piattaforma adottaunbar.com, nata in Spagna agli inizi del lockdown del Paese, è stata creata da alcuni giovani compagni di università, che si definiscono "un gruppo di persone preoccupate per il futuro delle nostre imprese, amanti dei bar, dei ristoranti e di tutte quelle attività dove ci riuniamo per condividere esperienze, idee e risate, e abbiamo creato un gruppo di lavoro solidale, integrando persone di tutti i settori e aree aziendali, unite dal desiderio di aiutare in questa terribile situazione".  Come riportato dal Corriere Economia, dopo un mese dal lancio della piattaforma sono arrivati a mille attività iscritte e sono state raccolti più di 70mila euro. Dal successo spagnolo, uno dei fondatori, Antonio, ha proposto a un team italiano di replicare il progetto anche in Italia. In previsione anche un canale di consegne a domicilio. L'iscrizione per le imprese è ovviamente gratuita e il ricavato dell'acquisto viene devoluto all'azienda, vengono solo trattenuti i costi di gestione e mantenimento del sito.

Supportolocale, altra iniziativa no profit, è nata da Line Gjessø Andersen, una ragazza danese che vive a Milano. Per aiutare il proprio locale del cuore non serve una registrazione ma è sufficiente selezionare l’importo della gift card e andare al carrello per pagare. In questo caso possono essere gli stessi clienti a suggerire alcuni ristoranti da inserire in lista.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Compra oggi, consumi domani: nascono le piattaforme online per aiutare i locali

TriestePrima è in caricamento