menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Comune, avviata la campagna di "derattizzazione"

Le esche rodenticide saranno collocate in specifiche aree cittadine soggette alla presenza dei muridi, verranno affissi anche specifici avvisi e adesivi con tutte le informazioni previste ai sensi di legge. Nessun pericolo per i bambini o gli animali d'affezione come cani e gatti

Il Comune di Trieste ha informato ieri che «sono state sta avviate le operazioni di derattizzazione nelle aree pubbliche del territorio comunale. Il servizio fa riferimento al D.P.C.M. 29.11.2001 e ad una sentenza del 2011 del Consiglio di Stato, che ha riconosciuto la competenza in capo ai singoli Comuni per l'attività di derattizzazione da effettuarsi sul territorio comunale».

Le mangiatoie (esche rodenticide), di forma trapezoidale e di colore scuro saranno collocate «in modo idoneo in specifiche aree cittadine soggette alla presenza dei muridi. In queste zone verranno affissi anche specifici avvisi cinque giorni lavorativi prima dell'installazione delle medesime magiatorie-trappole. Sulle mangiatoie-trappole saranno applicati specifici adesivi con tutte le informazioni previste ai sensi di legge (l'indicazione di pericolo per la presenza del veleno, gli elementi identificativi del responsabile del trattamento, la durata del trattamento e l'indicazione delle sostanze utilizzate»).

derattizzazione esche topi 2015-2

«Si rassicura infine - conclude la nota del Comune - che la forma e le dimensioni delle mangiatoie permettono il contatto diretto delle esche solo con i roditori, ed escludono pertanto ogni possibile contatto né con i bambini né con i comuni animali di affezione (cani, gatti). Per ogni eventuale chiarimento o segnalazione si può contattare l'URP allo 040/6754850 oppure via email a urp@comune.trieste.it».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Brodo brustolà", antica ricetta della tradizione contadina triestina

social

Porzina con senape e kren: la ricetta della tradizione triestina

social

"Paga per sbloccare il pacco": la nuova truffa via sms

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento