Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Comunità di sant'Egidio: 400 presenze al pranzo di Natale e 1000 iscrizioni nel 2017

Il presidente Parisini: «Un anno socialmente difficile, più che raddoppiate le richieste d'aiuto»

Ha avuto luogo ieri, 25 dicembre, il pranzo di Natale della comunità di Sant'Egidio, che ha permesso a oltre quasi 400 persone (tra cui oltre 100 volontari) di festeggiare il giorno di Natale in compagnia. Nel salone principale della Stazione Marittima, messo a disposizione gratuitamente dal Trieste terminal passeggeri, si sono riunite persone di svariate le età e tipologie: giovani, famiglie, anziani soli, disabili, poveri, stranieri e senzatetto. Sono stati quindi un centinaio i volontari che hanno deciso di dedicare il giorno di Natale ad aiutare il prossimo invece di presenziare al tradizionale pranzo in in famiglia.

Si chiude un anno socialmente difficile per la città, come dichiarato ai microfoni di Rai Fvg dal presidente della comunità Paolo Parisini: «Nel nostro centro di solidarietà, in un anno le iscrizioni sono più che raddoppiate, siamo ormai alle 1000 unità, dove per unità si intendono anche nuclei familiari. Sono infatti numerose le nuove povertà». Tra i presenti anche l'arcivescovo di Trieste, Giampaolo Crepaldi, l'assessore alle politiche sociali Carlo Grilli e il presidente della comunità islamica di Trieste Nader Akkad.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comunità di sant'Egidio: 400 presenze al pranzo di Natale e 1000 iscrizioni nel 2017

TriestePrima è in caricamento