rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
La Trieste solidale

Pranzo Comunità di Sant'Egidio, in Porto Vecchio l'edizione in formato ridotto

Una settantina i pasti forniti ad altrettante persone che hanno partecipato al tradizionale momento conviviale organizzato dalla storica associazione. Presente anche il vescovo Crepaldi e l'assessore al Sociale Carlo Grilli

Una settantina di pasti per altrettante persone bisognose, nel segno di un Natale inclusivo ma che fa i conti con le restrizioni imposte dalla normativa anti Covid e con un'affluenza ben distante da quella dell'epoca prepandemica. E' stato l'arcivescovo Gianpaolo Crepaldi a benedire il tradizionale pranzo organizzato dalla sezione triestina della Comunità di Sant'Egidio nella location del Centro Congressi di Porto Vecchio. Tra le autorità presenti anche l'immancabile assessore ai Servizi Sociali del Comune di Trieste, Carlo Grilli. 

L'edizione del 2021, oltre al coinvolgimento di numerosi volontari chiamati a raccolta dalla storica associazione, ha visto la presenza anche di don Alessandro Amodeo della Caritas Diocesana. Molte le famiglie di origine straniera hanno partecipato al pranzo. Nel menu di quest'anno è stata particolarmente apprezzata la lasagna al ragu. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pranzo Comunità di Sant'Egidio, in Porto Vecchio l'edizione in formato ridotto

TriestePrima è in caricamento