Giovedì, 5 Agosto 2021
Cronaca

Conad dona un particolare ecografo al Burlo, bambini meno esposti ai raggi x

Lo strumento migliora la qualità dell'assistenza nel posizionamento dei cateteri centrali ed evita ai piccoli pazienti l'esposizione a raggi x

Si è svolta all’IRCCS Burlo Garofolo di Trieste, la cerimonia relativa alla donazione effettuata da CONAD a vantaggio dell’Istituto. Si tratta di un investimento dedicato al Reparto di Anestesia e Rianimazione, un nuovo particolare ecografo portatile che permette agli anestesisti di poter posizionare da un accesso periferico un catetere venoso centrale mediante un’ecografia e di poterne verificare e documentare il corretto posizionamento. Lo strumento, in particolare, permette di individuare correttamente il catetere nella fase d’immissione, ed evitare una radiografia per la documentazione della corretta posizione della sede del catetere alla fine della manovra. Un simile strumento, il cui valore raggiunge i 15mila euro, oltre a ridurre l’esposizione ai raggi X dei pazienti e del personale, rende meno invasive e più rapide una serie di procedure sui piccoli pazienti.

«Il mio compito – ha commentato il direttore generale dell’Irccs Burlo Garofolo, Gianluigi Scannapieco – è quello di ringraziare tutte le persone che si sono impegnate a raccogliere fondi per questo progetto che migliora concretamente la qualità dell’assistenza al Burlo e rende al contempo più semplice per gli anestesisti effettuare una serie di procedure. CONAD ha dimostrato grande entusiasmo, e sappiamo che si tratta di una iniziativa condivisa da più realtà e negozi del territorio: a tutti va il nostro ringraziamento, a nome dei dipendenti e dei pazienti del Burlo».  IMG_8159-2

La donazione dell’ecografo ha visto infatti coinvolti Commercianti Indipendenti Associati, una delle sette cooperative del sistema Conad, e quattro società di imprenditori Conad aderenti alla Cooperativa e attivi sul territorio di Trieste e Gorizia: si tratta, in particolare, delle società che gestiscono (nel capoluogo giuliano) i negozi Superstore di Duino, City di Via Locchi, Spesa Facile Località Sistiana; il Conad di viale XX Settembre e il City di Roiano; i due Conad di Strada per Vienna e Domio, oltre alla società titolare dei due negozi City a Gorizia (via Locchi e piazzale Von Czoerning).

La scelta di sostenere il Burlo Garofolo nasce dal radicamento sul territorio che contraddistingue il sistema Conad, fatto di imprenditori nel commercio al dettaglio, che vivono e lavorano nelle loro comunità, con le quali creano rapporti e scambi virtuosi che si traducono nella volontà di concorrere a progetti e attività nella direzione del bene comune della collettività.

«Abbiamo voluto dare un segno tangibile del rapporto stretto e virtuoso che ogni giorno i soci imprenditori Conad vivono nelle loro realtà – spiega il presidente di Commercianti Indipendenti Associati, Maurizio Pelliconi - attraverso un sostegno concreto all’Ospedale Burlo Garofolo, che rappresenta una struttura qualificata e importante nel campo della medicina pediatrica, di certo non solo per Trieste. Ci auguriamo che con il nuovo ecografo acquistato, l’Istituto possa qualificare ancora di più la sua importante attività, dando sollievo a tanti bambini che soffrono e potendo intervenire in maniera migliorativa rispetto alle cure tradizionali. Nel nostro dna di cooperatori e imprenditori c’è quello di contribuire alla promozione sociale, culturale, scientifica dei luoghi nei quali viviamo e operiamo e che vogliamo contribuire a far crescere e rafforzare: anche nel 2015, tra Cooperativa e rete dei negozi associati, abbiamo stanziato nel territorio di Commercianti Indipendenti Associati (dal Friuli alle Marche) circa 2 milioni di euro a sostegno di sport, arte, promozione della socialità e interventi di solidarietà rivolti ai più bisognosi».

Tra i più recenti progetti di Commercianti Indipendenti Associati sul territorio del Nord Est si segnala “Salute con Gusto”, promosso unitamente al CRO – Istituto nazionale Tumori di Aviano, per la promozione di corretti stili alimentari e di vita, che coinvolge tutti i negozi Conad del Veneto e del Friuli Venezia Giulia.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conad dona un particolare ecografo al Burlo, bambini meno esposti ai raggi x

TriestePrima è in caricamento