rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Concorso Ipasvi, il progetto più meritevole è Cin&pizza: cineforum e cena per chi soffre di disturbi mentali

L'associazione "Il buon pastore" vince il concorso Ipasvi per il progetto più meritevole. Da Gennaio 2017 verranno offerte cene conviviali ed un ciclo di cineforum per gli i pazienti seguiti dal Dipartimento di Salute Mentale ed i loro familiari

È l'associazione di Volontariato “Il buon Pastore” di Trieste a vincere il riconoscimento di progetto più meritevole in ambito socio -sanitario al concorso promosso dal Collegio Ipasvi di Trieste. Da gennaio 2017 Il buon Pastore promuoverà Cin&pizza, un ciclo mensile di proiezioni cineforum arricchito da una cena conviviale a base di pizza per gli “Amici fragili”, una piccola comunità di persone col disturbo mentale e i loro familiari. Si tratta di pazienti seguiti a Trieste dal Dipartimento di Salute Mentale dell'ASUITS: «Il progetto premiato – spiega il presidente di Ipasvi Trieste Flavio Paoletti -  è finalizzato a superare l'isolamento e il ripiegamento che troppo spesso affligge le persone affette dal disturbo mentale. Ogni film sarà introdotto dalla presentazione da parte di un socio cinefilo esperto e seguito da uno scambio di impressioni ed elaborazioni personali, per favorire il dialogo e lo scambio. Alla fine della proiezione l’atmosfera conviviale a cena permetterà di entrare meglio e realmente in contatto con l'altro, di condividere i vissuti personali e la gioia del ritrovarsi insieme. Per molte persone questa serata sarà l’unica o una delle pochissime chance di uscire dalla routine quotidiana: per questo abbiamo voluto riconoscere la forza del progetto proposto dal buon Pastore». Il riconoscimento è stato assegnato dalla Commissione Ipasvi, composta dalla Vicepresidente del Collegio Barbara Brajnik e dalle consigliere Giommarresi, Terentieva e Trotto. 

L’impegno di Ipasvi, il Collegio che raggruppa oltre 2mila Infermieri Professionali, Assistenti Sanitari e Vigilatrici d’Infanzia della provincia di Trieste, si focalizza anche a fine anno sulla promozione delle buone pratiche e della prevenzione in tema di educazione alimentare e stili di vita: fino al 15 dicembre  su 20 linee urbane di Trieste Trasporti i cittadini troveranno l’augurio Ipasvi di buone feste sulla fiancata sinistra degli autobus, per far sentire vicini gli infermieri, gli assistenti sanitari e le vigilatrici d'infanzia a tutti attraverso gli scatti del progetto "Scatti di Salute", avviato nel maggio scorso. Protagonisti di questa campagna di comunicazione sono proprio i cittadini, ritratti in uno shooting nel centro città: passanti che compiono semplici gesti quotidiani di salute, come mangiare una mela anzichè uno snack industriale, idratarsi bevendo dell’acqua, pedalare in bicicletta, passeggiare per tenersi in forma. Il progetto, che nasce grazie al contributo della Federazione Nazionale Ipasvi, si concretizzerà nel calendario "Scatti di salute" con 12 scatti realizzati dal fotografo Giuseppe Galatti in occasione del 12 maggio 2016, festa internazionale dell'infermiere. Il calendario sarà disponibile su richiesta nella sede del Collegio Ipasvi. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concorso Ipasvi, il progetto più meritevole è Cin&pizza: cineforum e cena per chi soffre di disturbi mentali

TriestePrima è in caricamento