menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Condannato a 4 anni e 1/2 di Reclusione per Furto Aggravato Arrestato Ieri

E’ finito in manette il cittadino italiano S.C. del 1965, arrestato dalla Squadra Mobile della Questura di Trieste, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica del capoluogo giuliano. L’uomo, pregiudicato per...

E' finito in manette il cittadino italiano S.C. del 1965, arrestato dalla Squadra Mobile della Questura di Trieste, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica del capoluogo giuliano.

L'uomo, pregiudicato per reati contro il patrimonio, incendio, ubriachezza, rapina, lesioni personali, falso ,stupefacenti, resistenza a pubblico ufficiale ed evasione, veniva condannato dal Tribunale di Trieste nel 2005 per furto aggravato, sentenza confermata dalla Corte d'Appello nel 2009 e dalla Cassazione nel mese di settembre del 2011, decisione che consentiva l'emissione del provvedimento di arresto. Nel corso degli anni il malvivente veniva arrestato e denunciato più volte dagli investigatori della Squadra Mobile, per una serie di furti commessi ai danni studi professionali, sedi di agenzie e assicurazioni, ditte e attività commerciali, dove sottraeva soldi in contanti e oggetti di valore.

Per questi episodi il Tribunale di Trieste condannava, alla fine dello scorso anno, l'uomo a quattro anni e mezzo di reclusione, infliggendo una dura condanna per la recidiva e la continuazione tra i numerosi episodi criminosi.

In attesa del provvedimento di esecuzione della recente sentenza di condanna, S.C. è stato condotto nel carcere triestino di via Coroneo, dove sconterà la pena di otto mesi di reclusione per la condanna inflitta nel 2005.




Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento