Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Confcommercio fa Ricorso al Tar sui Monomarca: «Danno alla Collettività»

Inascoltate le richieste di un dialogo, di ridurre da 5 a 2 gli insediamenti e individuare luoghi più idonei per gli altri «Registriamo con amarezza che, nonostante l'intensa e prolungata opposizione fatta da Confcommercio (in nome delle 30...

Inascoltate le richieste di un dialogo, di ridurre da 5 a 2 gli insediamenti e individuare luoghi più idonei per gli altri

«Registriamo con amarezza che, nonostante l'intensa e prolungata opposizione fatta da Confcommercio (in nome delle 30 associazioni di categoria aderenti), il Consiglio Comunale abbia deciso di andare avanti per la propria strada, senza fornire i chiarimenti richiesti sui numerosi dubbi che questa controversa vicenda si lascia alle spalle. Le domande che abbiamo sollevato sulla legittimità e sull'opportunità concreta di questo provvedimento sono rimaste senza risposta», commenta Pietro Farina, Direttore Generale di Confcommercio Trieste.

«Questa delibera non solo rischia di fare un danno alla collettività, al piccolo commercio locale e a tutta la filiera - già provati dalla crisi economica - ma crea anche un pericoloso precedente, e lascia intravedere uno sviluppo selvaggio del commercio in Città. Non si può pensare di rilanciare i consumi attraverso l'autorizzazione di nuovi grandi insediamenti commerciali in zone urbanisticamente non idonee, anziché attuare un'attenta e reale valutazione urbanistica, ambientale e socio-economica. Alla richiesta di Confcommercio di aprire un reale dialogo sulla vicenda, per ridurre da 5 a 2 gli insediamenti da autorizzare e individuare comprensori più idonei per gli altri, il Consiglio Comunale ha preferito fare orecchie da mercante. Ma la partita non finisce qui», conclude Pietro Farina.

«Confcommercio continuerà a vigilare su questa vicenda e utilizzerà tutti gli strumenti a disposizione, a tutela di chi ha già investito e quotidianamente investe per lo sviluppo del nostro territorio. Il 28 gennaio abbiamo presentato un ricorso al TAR sulla delibera della Giunta Comunale numero 523 del novembre 2013 che, a nostro avviso, presenta vizi procedurali legati alla scelta di escludere la procedura di VAS [Valutazione Ambientale Strategica] per questa variazione al Piano del Commercio. Non ci arrendiamo a questo modo di far politica, dove gli interessi di pochi vengono messi davanti a quelli della collettività».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confcommercio fa Ricorso al Tar sui Monomarca: «Danno alla Collettività»

TriestePrima è in caricamento