rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Conferenza: " Interferenti e Sicurezza Alimentare " venerdi' Pomeriggio all'Ordine dei Medici

All'Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri di Trieste, in Piazza Goldoni 10, venerdì 25 gennaio alle ore 16 si terrà una conferenza di taglio divulgativo su “Interferenti e sicurezza alimentare” e “Conosci, riduci, previeni gli interferenti...

All'Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri di Trieste, in Piazza Goldoni 10, venerdì 25 gennaio alle ore 16 si terrà una conferenza di taglio divulgativo su "Interferenti e sicurezza alimentare" e "Conosci, riduci, previeni gli interferenti endocrini - Decalogo per il Cittadino".
L'incontro, a ingresso libero, è promosso dalla sezione di Trieste dell'Isde - Associazione Medici per l'Ambiente, che opera a livello internazionale per stimolare l'impegno dei medici per la salvaguardia dell'ambiente, e per il miglioramento degli stili di vita e della salute.
Interverranno come relatori il dott. Alberto Mantovani e la dottoressa Francesca Baldi, del Reparto di Tossicologia Alimentare e Veterinaria del Dipartimento di Sanità Pubblica Veterinaria e Sicurezza Alimentare dell'Istituto Superiore di Sanità di Roma.

Nella stessa giornata, al Dipartimento di Scienze Chimiche e Farmaceutiche dell'Università di Trieste, alle ore 12.15 nell'Aula A2 dell'edificio C11 si terrà un seminario, rivolto a medici e studenti, sulle ricerche relative agli interferenti endocrini.

Gli interferenti endocrini sono una vasta categoria di sostanze, principalmente artificiali, che possono interferire con i processi ormonali provocando gravi danni, spesso non subito percepibili. Le principali ricadute riguardano la salute riproduttiva e dell'età evolutiva, coinvolgendo giovani adulti e bambini.

La popolazione è esposta a molteplici sostanze chimiche attraverso i prodotti di consumo, l'ambiente di vita e l'alimentazione. I monitoraggi possono garantire che le sostanze eventualmente presenti siano al di sotto di livelli di rischio stabiliti per legge, ma la molteplicità delle fonti di esposizione a più sostanze e contemporaneamente può ugualmente portare ad effetti nocivi.

Il Ministero dell'Ambiente, nell'ambito di un progetto europeo, ha presentato lo scorso ottobre il "Decalogo per il cittadino" per informare sui rischi dell'esposizione ad alcune sostanze chimiche presenti in oggetti di uso quotidiano. La conoscenza delle fonti di esposizione e delle possibili alternative esistenti può mettere il cittadino in grado di adottare comportamenti consapevoli, con la conseguente riduzione dei rischi per la sua salute.

La successiva conferenza dell'Associazione Medici per l'Ambiente si terrà venerdì 15 febbraio alle ore 16, nuovamente all'Ordine dei Medici di Trieste, sul tema "La promozione della salute come antidoto alla crisi - Contributi a rimarcare l'utilità dell'Articolo 5° del "Nuovo Codice di Deontologia Medica". Interverranno il dott. Erio Ziglio, direttore dell'Ufficio Europeo per gli investimenti nella Regione Europea per la Salute e lo sviluppo dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, Ufficio Europeo di Venezia, su "Le disuguaglianze di Salute nella regione Europea e la Nuova Politica per la Salute 2020 dell'OMS Europa", e il dott. Francesco Saverio Apruzzese del Servizio Comunicazione Educazione alla sostenibilità T.M. - Progetto Regionale Ambiente Salute Educazione della Regione Emilia Romagna con una relazione su "Quale formazione per i medici sentinella per conoscere e decidere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conferenza: " Interferenti e Sicurezza Alimentare " venerdi' Pomeriggio all'Ordine dei Medici

TriestePrima è in caricamento