rotate-mobile
Il vicepremier in Fvg

Sospensione Schengen, Salvini: "Ue assente, controlliamo da soli"

Il vicepremier: "In un momento particolare di tensioni mondiali, di estremismo islamico, io penso che sia opportuno verificare chi entra e chi esce"

UDINE - Rispetto a "Schengen, in un momento particolare di tensioni mondiali, di estremismo islamico, io penso che sia opportuno verificare chi entra e chi esce, con un grande assente che è l'Ue. Facciamo da soli e controlliamo noi". Lo ha detto il vicepremier Matteo Salvini, come riportato da Ansa, rispondendo a una domanda su un'eventuale proroga della sospensione di Schengen al confine con la Slovenia. Il ministro era presente ieri a Udine per presentare il suo libro Controvento. "Il nostro obiettivo è controllare chi entra e chi esce - ha detto Salvini -. Io da ministro degli Interni ho bloccato gli sbarchi dei clandestini. Ho fatto quello che gli italiani si aspettavano, certo, poi la sinistra mi ha mandato a processo, però ho salvato vite, ridotto sbarchi e reati". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sospensione Schengen, Salvini: "Ue assente, controlliamo da soli"

TriestePrima è in caricamento