Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Congelati, senza cibo nè acqua: la forestale sequestra 23 cani per maltrattamento

Il personale del Corpo Forestale si è presentato il 31 dicembre scorso nell'allevamento "Dei Longobardi" di Remanzacco, trovando gli animali all'aperto in una giornata particolarmente fredda, con parecchi gradi sotto zero.

23 cani di piccola taglia e un gatto, tenuti  in gravi condizioni di maltrattamento, sono stati sequestrati dal  Corpo Forestale Regionale in un allevamento di Remanzacco (Udine)  e quindi ricoverati in strutture adeguate.

Nell'occasione sono stati indirizzati verso nuove strutture anche  altri cani, già sequestrati in precedenza e ancora presenti a  Remanzacco: in totale la Forestale ha provveduto a trasferire 42  cani di cui 6 cuccioli.

Il personale del Corpo Forestale, assieme a quello dell'Azienda  sanitaria n. 4 "Medio Friuli", si è presentato il 31 dicembre  scorso nell'allevamento "Dei Longobardi" di Remanzacco, trovando  gli animali all'aperto in una giornata particolarmente fredda,  con parecchi gradi sotto zero.

I cani e il gatto, ormai con problemi di congelamento, erano  senza cibo e senza acqua (che era ghiacciata), in un ambiente  caratterizzato da degrado, sporcizia e mancanza di igiene.

Il personale del Corpo Forestale Regionale, con la collaborazione  delle guardie eco zoofile dell'associazione per la protezione  degli animali OIPA di Udine, ha provveduto quindi a ricoverare  gli animali in strutture adeguate, parte nel Centro di recupero  di San Canzian d'Isonzo e parte nell'allevamento "Delle Vallate"  di Cormons, entrambi in provincia di Gorizia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Congelati, senza cibo nè acqua: la forestale sequestra 23 cani per maltrattamento

TriestePrima è in caricamento