Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Consegnata a Margherita Hack la Civica Benemerenza del Comune

Per l’alto valore scientifico del suo impegno nella ricerca e nello studio dell’astrofisica, che ha nobilitato il ruolo della città di Trieste nel panorama accademico internazione”. Con questa motivazione, nella sala del consiglio comunale di...

Per l'alto valore scientifico del suo impegno nella ricerca e nello studio dell'astrofisica, che ha nobilitato il ruolo della città di Trieste nel panorama accademico internazione". Con questa motivazione, nella sala del consiglio comunale di Trieste, il sindaco Roberto Dipiazza ha conferito oggi alla prof. Margherita Hack la civica benemerenza del Comune.

"Perché -ha spiegato Dipiazza- pochi altri nostri concittadini hanno raggiunto un così elevato grado di notorietà e di autorevolezza intellettuale. Scienziata di fama internazionale, prima donna a dirigere un osservatorio astronomico in Italia, ha avuto il merito di saper divulgare una materia complessa come l'astronomia, attraverso la semplicità di un linguaggio comprensibile a tutti. Ed è grazie al suo approccio pragmatico e diretto, che molti italiani hanno acquisito alcune importanti nozioni scientifiche. Nozioni e conoscenze che possono diventare preziosi spunti di riflessione attorno a quegli interrogativi che affascinano da sempre l'uomo al cospetto dell'universo".

"Sono commossa e onorata per questo riconoscimento -ha detto a sua volta la prof. Margherita Hack- e sono grata a Trieste dove ho vissuto più anni che a Firenze trovando un ambiente, che non spesso si trova in Italia, fatto di persone serie, preparate che lavorano e che mi hanno consentito di operare bene". Ricordando il suo ritorno in questa sala che per un breve periodo l'ha vista anche come consigliera comunale, la prof. Hack ha infine augurato a Trieste "un futuro sempre più vivace, per riconquistare quella centralità che aveva in Italia e nel mondo e che può ritornare anche grazie alla scienza".

Significativo anche il messaggio che la prof. Hack ha scritto, pochi minuti prima della cerimonia ufficiale, sul libro d'oro del Comune siglato in salotto azzurro. Vi si legge: "Sono a Trieste da 46 anni e ormai la considero la mia città, dove ho insegnato, avuto molti allievi e dove ho imparato a fare lunghe nuotate dai Topolini a Miramare. Amo il Carso con i suoi boschi e il cielo luminoso di Trieste, con la bora che lo spazza. E' un onore per me essere qui per una benemerenza".

Ufficio Stampa Comune di Trieste

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consegnata a Margherita Hack la Civica Benemerenza del Comune

TriestePrima è in caricamento