menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Consulta disabili, indennità fuori dall'Isee: «Finalmente, una vittoria per la disabilità»

Il Presidente della Consulta, Vincenzo Zoccano «Una grande vittoria per le persone con disabilità e le loro famiglie»

La Consulta Regionale delle Associazioni di Persone Disabili e delle loro famiglie del Friuli Venezia Giulia, esprime soddisfazione per la sentenza del Consiglio di Stato che mette finalmente la parola “FINE” alla palese ingiustizia sulla questione riguardante le indennità di accompagnamento nel nuovo ISEE.

Tali  indennità, assieme  alle pensioni di invalidità non sono reddito, quindi devono venir scorporate dal computo dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente. Un grave peso sulle spalle delle famiglie con persone disabili, che per tutto il 2015 si sono viste comprese nei redditi, anche le indennità di aiuto previste per legge: doppio danno, quindi, che molto spesso faceva innalzare il tetto degli sgravi e degli oneri da pagare.

«Una grande vittoria per le persone con disabilità e le loro famiglie; un vivo ringraziamento va al Comitato promotore del ricorso, che si è attivato avverso ad una decisione, quella del Governo, che non aveva avuto precedenti nella storia».  Afferma il Presidente della Consulta, Vincenzo Zoccano -«Ora ci aspettiamo che il governo rinegozi con le associazioni l’intero impianto dell’ISEE e che le Regioni ed i Comuni si adeguino di conseguenza, con solerzia e rapidità. Ciò che è stato tolto in termini di diritto, deve essere ripristinato nel più breve tempo possibile». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Torta rustica di polenta e verdure: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento