Contrabbando di sigarette: barista residente a Trieste scoperta dalla Guardia di Finanza

I militari di Monfalcone hanno indagato e posto fine al commercio illegale delle bionde: 55 chili trovati a casa e nel bar della donna, altri 50 a casa del suo "grossista"

I finanzieri della Compagnia della Guardia di Finanza di Monfalcone, al termine di complesse e articolate indagini di polizia giudiziaria, hanno individuato una donna di origini romene titolare di un bar nel monfalconese che vendeva sottobanco tabacchi lavorati esteri delle più svariate e rinomate marche.

Nel corso delle perquisizioni - effettuate tanto d’iniziativa quanto in delega dei provvedimenti adottati dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trieste - sono stati trovati, sia presso l’esercizio commerciale che presso il domicilio della donna, a Trieste, circa 55 chilogrammi di sigarette di contrabbando, abilmente occultate nelle intercapedini degli armadi della casa e in loculi appositamente creati nella parte inferiore del bancone del bar.

I successivi approfondimenti investigativi hanno consentito di ricostruire la “filiera del contrabbando di t.l.e. monfalconese”. Le Fiamme Gialle di Monfalcone, infatti, sono riuscite ad individuare un soggetto albanese residente a Trieste il quale a sua volta vendeva - come grossista - i tabacchi acquistati sul mercato nero ai contrabbandieri al dettaglio. I Finanzieri quindi hanno provveduto a effettuare una perquisizione domiciliare presso l’abitazione del soggetto, a margine della quale sono stati trovati ulteriori 50 chilogrammi di bionde.

L’operazione condotta dalle Fiamme Gialle monfalconesi, che si inquadra nel più ampio contesto dell’attività di prevenzione e repressione svolta dal Corpo quotidianamente a tutela degli operatori economici sani e della leale concorrenza, mette in luce possibili segnali di ripresa del fenomeno del contrabbando di t.l.e. anche in aree del Paese considerate poco ‘ricettive’ di simili fenomenologie di criminalità economica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

  • Tuiach porta in tribunale Parisi ma perde la causa

  • Sara Gama corregge giornalista di Sky: "Trieste è in Venezia Giulia"

  • Brutto incidente in superstrada, due persone a Cattinara

  • Atti osceni in luogo pubblico in corso Saba: nei guai 58enne

  • Uccise Nadia Orlando: si suicida dopo la condanna a 30 anni

Torna su
TriestePrima è in caricamento