Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Contro la Spending review, il Comune di Trieste apre alle donazioni per opere pubbliche a valenza ambientale

13.25 - Unanimità da parte della Giunta Comunale alla proposta dell'assessore Andrea Dapretto

foto di repertorio di Villa Engelmann

Approvata la settimana scorsa da parte della Giunta comunale una delibera, su proposta dell'assessore al Demanio, Patrimonio, Lavori Pubblici Andrea Dapretto, che prevede l’individuazione di un soggetto responsabile alla raccolta di fondi e donazioni (Crowdfunding) da utilizzare per la realizzazione di opere pubbliche a valenza ambientale. In periodo di tagli i Comuni fanno di necessità virtù e cercano soluzioni alternative per reperire fondi necessari per portare avanti la macchina comunale.

Infatti, come recita testuale il testo della delibera, «la congiuntura economica e la legislazione definita "spending review" finalizzata a una razionalizzazione delle risorse utilizzabili dalle Pubbliche Amministrazioni sono e continuano a rappresentare una limitazione alla possibilità da parte degli Enti Territoriali», aggiungendo inoltre che «le Pubbliche Amministrazioni hanno risorse limitate per sviluppare progetti "verdi" e che contestualmente è in aumento l'esigenza, da parte della cittadinanza, di poter fruire di aree verdi».

Per questi motivi la Giunta ha deliberato ad unanimità di «indire una procedura comparativa volta all'individuazione di un soggetto idoneo alla raccolta di donazioni a favore del Comune di Trieste finalizzate alla realizzazione di opere pubbliche a valenza ambientale».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contro la Spending review, il Comune di Trieste apre alle donazioni per opere pubbliche a valenza ambientale

TriestePrima è in caricamento