rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Nella notte

Controlli alla guida, un conducente su cinque sotto l'effetto della droga

Nella notte tra venerdì 7 e sabato 8 giugno la questura ha disposto una serie di controlli volti al contrasto rispetto alla guida sotto l'effetto di sostanze legali e non. Sul fronte dell'alcool sono state ritirate nove patenti, una ogni otto persone

TRIESTE - Una persona su otto guida sotto l'effetto dell'alcool e una ogni cinque dopo aver assunto sostanze stupefacenti. Nella notte tra venerdì 7 e sabato 8 giugno il questore di Trieste Pietro Ostuni ha ordinato una serie di controlli, effettuati dalla polizia stradale e dalla locale, mirati al contrasto all'abuso di sostanze alcoliche e stupefacenti. L'operazione, che ha visto impegnate sette pattuglie, per quanto riguarda l'alcool ha portato complessivamente al ritiro di nove patenti di guida (su 73 conducenti controllati) e 100 punti decurtati, mentre sul fronte della droga i conducenti controllati sono stati 46, di cui sei sono risultati positivi ai cannabinoidi (test salivare) e due in stato di alterazione. Questi ultimi sono stati denunciati alla procura, oltre ad essersi visti ritirare la patente. 

Le altre violazioni

Nella lista di provvedimenti vi sono anche due violazioni commesse da neo patentati (con concentrazioni alcolemiche inferiori a 0,51 grammi per litro), due sequestri di veicoli e, nel caso della presenza di sostanze stupefacenti, la decurtazione di ulteriori 20 punti. I conducenti fermati in quanto positivi all'alcool test sono in totale sette uomini e due donne. Per quattro uomini e una donna la concentrazione alcolemica è stata registrata tra lo 0,81 e l'1,5 grammi per litro. 

Blitz nelle piazze e nei giardini, spacciavano coca e hashish

Controlli tutta l'estate

"Il controllo - scrive la questura - è stato effettuato con l’ausilio di un laboratorio forense dotato di attrezzatura clinica finalizzata all’accertamento della presenza delle sostanze stupefacenti, psicotrope e psico attive nei liquidi salivari. Il laboratorio mobile è infatti equipaggiato di un gascromatografo di massa in grado di stabilire la quantità di stupefacente nella saliva che, come è noto, è un liquido biologico assimilabile al sangue per quanto riguarda queste specifiche ricerche". Sul posto anche un medico. La polizia di Stato continuerà i controlli per tutta l'estate. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli alla guida, un conducente su cinque sotto l'effetto della droga

TriestePrima è in caricamento