rotate-mobile
Cronaca

Controlli anti-prostituzione: sette straniere in questura

All'esito dei controlli personali sono state adottate due misure di prevenzione del divieto di ritorno nel Comune di Trieste e dell'allontanamento dal territorio nazionale nei confronti, rispettivamente, di una cittadina bulgara e di una rumena

Nell’ambito dei servizi di prevenzione al contrasto della prostituzione “outdoor” disposti dalla Questura, la locale Squadra Mobile, coaudivata da equipaggi dell’Upgsp e della Divisione Anticrimine, anche a seguito di alcuni esposti da parte dei residenti di via Filzi, ha effettuato un mirato servizio nel Borgo Teresiano, estendendolo alla zona di Campi Elisi. Nella circostanza sono state accompagnate in Questura sette donne dedite al meretricio, tra cui due romene, due bulgare, due nigeriane e una colombiana.

All’esito dei controlli personali sono state adottate due misure di prevenzione del divieto di ritorno nel Comune di Trieste e dell’allontanamento dal territorio nazionale nei confronti, rispettivamente, di una cittadina bulgara e di una rumena.

Proseguiranno i servizi di prevenzione anche nei prossimi mesi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli anti-prostituzione: sette straniere in questura

TriestePrima è in caricamento