Controlli nelle stazioni, a Trieste sequestrati cannabinoidi

Le operazioni di controllo svolte con l’ausilio delle unità cinofile della Guardia di Finanza hanno interessato le stazioni di Trieste e Gorizia. Modica la quantità sequestrata ad un cittadino italiano

Riceviamo e pubblichiamo

Si concludono nella massima tranquillità le Festività Pasquali grazie all’impegno della Polizia Ferroviaria del Friuli Venezia Giulia, che ha potenziato la propria attività di vigilanza e controllo all’interno delle stazioni e sui treni. L’incremento dell’afflusso dei viaggiatori che utilizzano il treno durante tali Festività è stato affrontato attraverso con una capillare attività di prevenzione, nonché di contrasto ai fenomeni delittuosi più diffusi in ambito ferroviario.

Nel periodo compreso tra il 18 ed il 23 aprile sono state impegnate nr. 144 pattuglie in stazione e 58 a bordo treno. Sono stati scortati complessivamente 102 convogli ferroviari con una media di 17 treni al giorno. Sono stati assicurati i servizi sui treni a lunga percorrenza notturni. Le operazioni di controllo svolte l’ausilio delle unità cinofile della Guardia di Finanza, che, in particolare, hanno interessato le stazioni di Trieste e Gorizia.

Nei pressi della stazione centrale di Trieste i militari della GDF hanno sequestrato sostanza stupefacente di tipo cannabinoide in modica quantità detenuta da un cittadino italiano.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura ad induzione: vantaggi, costi e consumi

  • Aggressione a colpi di martello a Ponziana, due persone a Cattinara

  • Giovane di 15 anni confessa l'accoltellamento: l'accusa è di tentato omicidio

  • Le salme di Matteo e Pierluigi arrivate in Questura, allestita la camera ardente

  • Come arredare un monolocale sfruttando gli spazi in maniera ottimale

  • Investimento sulle strisce in viale Miramare: grave una donna

Torna su
TriestePrima è in caricamento