menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Task force" anti-risse e spaccio della Polizia: sigilli al “Al Fareed Bardsdar Store”

A seguito di numerose segnalazioni provenienti dai cittadini il questore ha ordinato controlli speciali della zona via della Geppa, piazza della Libertà, Llargo Santos: controllato ben 82 persone di cui 37 pregiudicati

La Polizia di Trieste, anche a seguito di numerose segnalazioni provenienti dai cittadini, ha intensificato dallo scorso mercoledì i controlli di prevenzione nella zona di via della Geppa, piazza della Libertà, Llargo Santos e zone limitrofe, talvolta frequentati da soggetti pregiudicati e teatro di alcuni episodi riconducibili al crimine diffuso. Gli agenti della Sezione Volanti e della Squadra Mobile, nel corso dei mirati servizi hanno controllato ben 82 persone di cui 37 pregiudicati.

Tra questi è stata accertata la presenza di diversi soggetti afgani e pakistani indagati nelle due attività investigative denominate “Geppa’s band” e “Molo Audace”, che avevano permesso di identificare e trarre in arresto oltre venti soggetti dediti allo spaccio al dettaglio di hashish, anche nei confronti di minorenni.

In particolare nel corso dei controlli l’attenzione si è concentrata sull’internet-point “Al Fareed Bardsdar Store”, in via della Geppa, assiduamente frequentato da soggetti con numerosi precedenti di polizia e dediti allo spaccio di sostanze stupefacenti (ben 19 persone su 25 presenti); nella circostanza, a seguito di accertamenti amministrativi, oltre a rinvenire all’interno sostanza stupefacente, è stata riscontrata una situazione igienico sanitaria precaria, con alimenti conservati assieme a prodotti detergenti.

Tutti gli elementi sono stati raccolti dalla Divisione Amministrativa e Sociale, consentendo al Questore l’emissione di un provvedimento di sospensione, per ragioni di ordine e sicurezza pubblica ex art 100 TULPS dell’autorizzazione allo svolgimento dell’attività commerciale. Nel pomeriggio odierno personale della Questura di Trieste ha provveduto alla notifica del provvedimento e all’apposizione del sigillo all’ingresso del locale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Giro d'Italia 2021: tre le tappe in Friuli Venezia Giulia

Ristrutturare

Superbonus 110%: i lavori necessari per richiedere l'incentivo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento