rotate-mobile
Martedì, 5 Dicembre 2023
La perizia

Contromano in autostrada, la perizia psichiatrica: "Infermo di mente"

L'esito della perizia disposta dal Gip. Il 49enne Alos Gomolj causò un incidente che costo la vita a Hutu "Paola" Parasheva

Ales Gomolj, il 49enne sloveno originario di Capodistria responsabile del tremendo incidente che lo scorso 5 febbraio, a Duino (Trieste), costò la vita a Hutu "Paola" Parasheva, 56enne di origine romena residente a San Biagio, è infermo mentale. Lo ha riportato Il Piccolo, riportando l'esito della perizia psichiatrica di Lucio Di Gennaro, consulente incaricato dal Gip del Tribunale di Trieste Marco Casavecchia. La perizia era stata disposta in sede di incidente probatorio. A seguito dell''incidente il pubblico ministero Matteo Trapani aveva chiesto per il cittadino sloveno la custodia cautelare in carcere per evidente rischio di reiterazione del reato.

Nella perizia si legge, scrive Il Piccolo, che "al momento della commissione del reato Ales Gomolj versava, per infermità mentale, in condizioni tali da precludere la capacità di intendere o di volere", concludendo che la persona "è da ritenersi socialmente pericolosa qualora non fosse in trattamento psicofarmacologico certo". Il 49enne, che da anni soffre di schizofrenia ed è ritenuto incompatibile con il carcere, è attualmente ricoverato in Psichiatria ma potrebbe, se sottoposto a una terapia adeguata, seguire coscientemente un processo. Oltre all'omicidio, all'uomo è contestata anche la resistenza a pubblico ufficiale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contromano in autostrada, la perizia psichiatrica: "Infermo di mente"

TriestePrima è in caricamento