Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca

Coop, a luglio il 30% ai soci prestatori

«L'Amministratore Giudiziario delle Cooperative Operaie, rende noto che sono state avviate in questi giorni le procedure di spedizione di una comunicazione, contenente le indicazioni relative alla partecipazione all'Adunanza dei Creditori

«L'Amministratore Giudiziario delle Cooperative Operaie, avv. Maurizio Consoli, rende noto che sono state avviate in questi giorni le procedure di spedizione - all'indirizzo di residenza di ogni socio prestatore - di una comunicazione personale, contenente le indicazioni relative alla partecipazione all'Adunanza dei Creditori fissata per il 7 maggio (alle 9.00 presso l'Aula della Corte d'Assise del Palazzo di Giustizia di Trieste)». È quanto riporta una nota pubblicata sul sito delle Coop.

«Ai fini del riconoscimento del miglior trattamento - continua la nota -  previsto dalla proposta di concordato, la comunicazione contiene anche tutte le informazioni necessarie all'escussione della fidejussione a garanzia del 30% del Prestito Sociale. Ferma restando l'autonomia di ciascuno, si mette a disposizione dei Soci Prestatori il testo della lettera di escussione che potrà essere utilizzata seguendo le relative istruzioni».

«Qualora la lettera - prosegue -  dello scrivente Amministratore Giudiziario non pervenisse nei prossimi 15 giorni, il socio potrà utilizzare i facsimile presenti sul sito internet delle Cooperative Operaie».

«Per qualsiasi informazione - conclude la nota - i Soci Prestatori possono rivolgersi all'Ufficio Soci via telefono (040-8328111 -da lunedì a giovedì: dalle 9 alle 12 dalle 13.30 alle 16.30 il venerdì: dalle 9 alle 13.30) o via posta elettronica ( ufficiosoci@coopts.it)».

Pubblicato inoltre il testo del concordato preventivo .Il piano presentato dalla società prevede:  

- il pagamento integrale delle spese di procedura, di quelle di accesso alla medesima, dei costi di funzionamento e gestione futura e di ogni altro costo prededucibile;

- il pagamento integrale dei crediti assistiti da privilegi generali o beneficiari di diritto di regresso pignoratizio;

- il pagamento parziale dei crediti chirografari - senza distinzione per classi - in quota stimata presumibilmente pari al 73,40% (complessivamente 81,38% per i prestatori sociali in forza del meccanismo esplicitato nel piano).

Per quanto concerne le date dei pagamenti il piano prevede: 

- luglio 2015: pagamento del 30% dei crediti vantati dai soci prestatori in ragione del diritto di regresso pignoratizio;

- settembre 2015: pagamento dei crediti privilegiati scaduti e non contestati e di una quota dei crediti chirografari nonché dei privilegi contestati;

- dicembre 2015: pagamento di un’ulteriore quota dei crediti chirografari nonché dei privilegi contestati;

- dicembre 2016: pagamento di un’ulteriore quota dei crediti chirografari;

- giugno 2017: pagamento finale ai Creditori.

La proposta del debitore sarà consultabile dai Creditori con l’accesso all’area riservata, appositamente istituita sul sito internet della Società (www.coopts.it), previo espletamento delle modalità operative ivi previste.

Ogni creditore potrà intervenire personalmente (munito di valido documento di riconoscimento) o farsi rappresentare da un mandatario speciale durante l’adunanza del 7 maggio 2015 sottoscrivendo il modulo scaricabile dall’area appositamente istituita sul sito internet della Società. La partecipazione alla stessa non è obbligatoria.  

I Creditori che non avranno esercitato il voto in sede di adunanza o nei giorni antecedenti potranno far pervenire il proprio dissenso per telegramma, lettera o telefax (Cancelleria dei Fallimenti del Tribunale di Trieste al numero 0407792558) o per posta elettronica (commissariocoopts@bonfinivariola.it)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coop, a luglio il 30% ai soci prestatori
TriestePrima è in caricamento