Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Coop a fianco della Barcolana per la tutela del mare

Diverse le iniziative messe in campo: dalla simulazione della vita di un pesce assediato dalle plastiche all'installazione di uno degli ultimi seabin della campagna “Un mare di idee per le nostre acque”

In linea con lo spirito che da sempre la vede impegnata nella tutela dei mari e degli ecosistemi acquatici, Coop è partner dell’edizione numero 53 di Barcolana, dal 1 al 10 ottobre a Trieste. Una partecipazione dai tanti volti. Primo tra tutti, lo stand ispirato alla campagna per la salvaguardia degli ecosistemi acquatici “Un mare di idee per le nostre acque”. In piazza Unità d’Italia sarà a disposizione dei visitatori un’esperienza immersiva dal nome “Mettiamoci nelle loro pinne”. Un percorso all’interno di una semisfera blu, dove sperimentare qual è la sensazione di un pesce che ogni giorno deve nuotare in mezzo a sacchetti, bottiglie e rifiuti di plastica.

Coop e Sea Summit: gli interventi in programma

Coop è presente inoltre al Sea Summit, l’incontro internazionale sullo stato di salute delle acque del pianeta per raccontare come negli ultimi anni, per contribuire alla lotta alla plastica, Coop abbia ridotto gli imballaggi, sostituito dei materiali che li compongono e promosso buone pratiche finalizzate al riciclo e al riuso, oltre che certificato il proprio pescato come sostenibile e antibiotic free e prestato una particolare attenzione alla delicata pesca del tonno. Il 7 ottobre alle 11,45 prende la parola l’Amministratrice delegata di Coop Italia Maura Latini, ospite del panel “Il Mediterraneo nei prossimi dieci anni: cosa dice la scienza” e alle 16,45 la Direttrice Qualità Coop Italia Renata Pascarelli parteciperà alla tavola rotonda “L’impatto delle imprese” della sessione “Impresa e climate change: l’impatto ambientale del settore privato. L’8 ottobre alle ore 16, i risultati di tutta la campagna “Un mare di idee per le nostre acque” saranno presentati in un video ospitato nella sessione “Navigare nel futuro: l’economia circolare dello yachting” per il panel “Visioni sostenibili”, illustrati dal Direttore Marketing e Marche Private di Coop Italia Paolo Bonsignore.

"Un mare di idee per le nostre acque"

Il 9 ottobre si concluderà la campagna “Un mare di idee per le nostre acque” con 46 Seabin (i cestini del mare che servono per ripulire le acque di porti, fiumi e laghi dalle plastiche e microplastiche) posizionati nel biennio 2020/2021. Uno degli ultimi tra questi cestini del mare, nonché il terzo attivato nel porto di Trieste, sarà inaugurato proprio il 9 ottobre alla presenza delle autorità locali, dei due testimonial della campagna l’esploratore e divulgatore scientifico Alex Bellini e il navigatore in solitaria Ambrogio Beccaria oltre che dei due team sostenuti da Coop che partecipano alla Barcolana, Anywave Safilens e il primo team nautico di dipendenti Coop. Anywave Safilens, che tra il 6 e il 7 ottobre ospiterà a bordo i ragazzi della comunità Tal Grim, accompagnati dalla cooperativa Coop Alleanza3.0, è già partner di Coop nella nuova campagna “Un mare di idee per le nostre acque” con la figura del ReCo, il responsabile ecologico che si assicura una navigazione il più sostenibile possibile (per esempio navigare a vela se si può, non gettare nulla di organico in mare o non usare stoviglie, piatti o bicchieri monouso). Ad affiancarla nella regata triestina, per la prima volta nella storia del movimento cooperativo, un’imbarcazione completamente guidata dai dipendenti Coop, addetti al banco e alla vendita, dirigenti o responsabili del personale, capitanati dal navigatore Ambrogio Beccaria, primo italiano vincitore della Mini Transat.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coop a fianco della Barcolana per la tutela del mare

TriestePrima è in caricamento