Cronaca

Coop, entro dicembre il saldo ai soci prestatori

Nel decreto che prevedono il salvataggio di alcune centinaia di lavoratori, il saldo totale delle fatture ancora non pagate a artigiani, ai fornitori saldo di circa 3/4 dei crediti, mentre ai soci prestatori restituito oltre l’81%

Coop liquidate entro metà del 2017: è quanto prevede il decreto con cui il Tribunale civile ha dato il via alla procedura di concordato, come proposto dal commissario Maurizio Consoli. Nello stesso decreto sono ben descritti i numeri, che prevedono il salvataggio di alcune centinaia di lavoratori, il saldo totale delle fatture ancora non pagate a cooperative agricole e artigiani,  il saldo di circa 3/4 dei crediti ai fornitori di prodotti, mentre ai soci prestatori verrà restituito oltre l’81%. Tra circa due anni la ultra centenaria vita delle Cooperative Operaie di Trieste, così come strutturata oggi, cesserà di esistere, cancellata dal registro delle imprese. Ciò effettivamente riguarderà però solamente la partita iva che verrà rimossa dal registro, ma il marchio della società potrebbe continuare ad essere esposta in determinati punti vendita, con una nuova partita iva, se si presenterà qualche imprenditore interessato a tale possibilità.Consoliassessore1

Le due “punte di diamante” tra gli immobili in vendita hanno già degli interessi ben precisi, le Coop Nord Est dovrebbero rilevare l’ipermercato  delle Torri d'Europa (con anche presumibilmente il locale di “Mediaworld), mentre Conad acquisterà l’attuale “Gran Duino”.

Tra i prossimi appuntamenti, il 7 maggio si terrà una riunione plenaria di tutti i creditori delle Coop. In quella sede verrà votato il piano presentato dal commissario.

Per quella data inoltre sarà pronta la documentazione preparata da Consoli per permettere ai prestatori di la parte spettante coperta da fideiussione a Banca Generali (ovvero il 30%). Per quanto concerne il concordato, si potrà dunque dare il via alla cosiddetta “omologa”.

Entro giugno poi, verranno organizzate le aste sui beni delle Coop e le trattative con i sindacati per la questione dei dipendenti. Il grosso dei pagamenti ai prestatori dovrebbe arrivare entro dicembre, in tre tranche: la prima entro luglio, poi a settembre e dicembre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coop, entro dicembre il saldo ai soci prestatori
TriestePrima è in caricamento