Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca

Coop, presentato il concordato: «Restituzione ai prestatori di oltre l'80% del capitale»

Cooperative Operaie ha depositato il piano e il programma concordatario lunedì 16 marzo, in anticipo rispetto alla scadenza fissata dal Tribunale e con puntualità rispetto alle anticipazioni dell’Amministratore giudiziario

1. Cooperative Operaie ha depositato il piano e il programma concordatario lunedì 16.3 u.s., in anticipo rispetto alla scadenza fissata dal Tribunale e con puntualità rispetto alle anticipazioni dell’Amministratore giudiziario.

2. Oggi venerdì 20.3 il Tribunale di Trieste ha ammesso Cooperative Operaie alla procedura di concordato preventivo, dando atto della fattibilità giuridica ed economica (cioè della realizzabilità nei fatti) del piano proposto.

3. Il piano concordatario prevede:

a) il pagamento ai prestatori sociali dell’81,38% del loro credito;

b) agli altri creditori chirografari il pagamento del 73,40%;

c) il pagamento integrale dei creditori privilegiati, tra cui le cooperative di produzione e lavoro e agricole.

4. L’attivo concordatario, prudenzialmente stimato in € 121.922.179, per circa l’80% è ascrivibile a titoli e ad assets supportati da offerte irrevocabili e di rapida liquidazione; per il residuo 20% eminentemente ascrivibile a realizzi di immobili (il principale dei quali produttivo di rilevante reddito) prudenzialmente allibrati per importi significativamente inferiori ai relativi valori di stima.

5. Il piano prevede il mantenimento di circa l’85% della forza lavoro, nonché l’avvio della procedura di accesso alla c.i.g.s. ed il ricorso ad ogni altro strumento di tutela a favore dei dipendenti, anche su base volontaria, mediante le procedure di legge e con garanzia di consultazione sindacale, al fine di ridurre al minimo eventuali esuberi fino ad auspicabilmente eliderli all’esito dell’allocazione a terzi degli assets produttivi della società e degli interessamenti già comunicati, nel contesto di prossimi insediamenti di altre iniziative imprenditoriali sul territorio.

6. Il Tribunale ha nominato, secondo la disposizione dell’art. 163 L.F., un commissario giudiziale nella persona del dott. Andrea Bonfini, commercialista in Udine, che ai sensi di legge sovraintenderà alla procedura.

7. L’Amministratore giudiziario mantiene la gestione e la rappresentanza della società.

8. I creditori saranno convocati per esprimere il loro voto all’adunanza che si terrà il giorno 7.5 p.v. alle ore 9.30 in luogo e con modalità che verranno successivamente comunicate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coop, presentato il concordato: «Restituzione ai prestatori di oltre l'80% del capitale»
TriestePrima è in caricamento