rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Coop, soci stanchi: «È ora di affidarci a un avvocato»

Il comitato consiglia Alberto Maffei Alberti, uno dei massimi esperti in materia, ma su di lui pesa una condanna a dieci mesi, con la sospensione condizionale, quale presidente del cda di Ber Banca per 'dichiarazione infedele dei redditi dell'istituto citato', secondo quanto riportano i maggiori organi di stampa tra cui Corriere della Sera, Ansa e Adnkronos

«Gent.mi soci prestatori, sono ormai trascorsi più di due mesi dal giorno in cui il nostro prestito sociale è stato “congelato” e siamo venuti a conoscenza della situazione “critica” delle Cooperative Operaie di Trieste vicine addirittura al fallimento». E' con questa frase che inizia un post pubblicato ieri dagli amministratori della pagina facebook Comitato tutela soci Coop di Trieste Istria e Friuli.

«Nonostante le iniziative intraprese - contiua il post - per far valere i nostri diritti ed avere garanzie per rientrare interamente in possesso dei nostri risparmi ad oggi, nessuno si è espresso in maniera chiara e trasparente per rassicurarci e garantire una soluzione indolore per tutti noi.
A questo punto, se vogliamo far valere i nostri diritti dobbiamo intraprendere una azione concreta di tutela avvalendoci di un legale.
Con la collaborazione dell'Avv. Donatella Cerqueni, triestina che lavora nel Foro di Bologna (esperta in questioni riguardanti le Pubbliche Amministrazioni) siamo stati messi in contatto ed abbiamo ricevuto la disponibilità dello studio del Prof. Avv. Alberto Maffei Alberti, professore di diritto commerciale all'università di Bologna e autore delle più importanti pubblicazioni itali ne e massimo esperto in materia di procedure fallimentari».

«Il Prof. Avv. Maffei Alberti - spiegano gli amministratori -  si è già più volte occupato di seguire simili procedure per conto di Comitati come il nostro. Ovviamente la nostra forza è che siamo in tanti e che solo stando tutti uniti potremmo combattere per tutelare i nostri diritti e cercare di riavere i nostri soldi.
Vi informiamo al fine di intraprendere insieme questa strada e nel contempo quantificare quanti aderiranno.
Solo se saremo in tanti potremmo chiedere allo studio del prof. Maffei Alberti di assumere il mandato di tutelarci e dividere le spese legali in quote accessibili per tutti data la complessità dell'azione».

(L'avvocato, stando a quanto riportato dai maggiori siti di informazione tra cui Corriere della Sera, Ansa e Adnkronos, è stato recentemente condannato (30 settembre 2014) a 10 mesi  - pena sospesa - per dichiarazione infedele dei redditi dell'istituto quando era presidente del cda di Ber Banca).

«Provvederemo a raccogliere - conclude la nota . le vs intenzioni di adesione al ns indirizzo mail comitatocoop@gmail.com , successivamente in base alle adesioni sarete informati dei relativi costi legali ed arbitrariamente potrete confermare i vostri dati e il vostro mandato allo studio. Grazie a tutti.
PS: per la disponibilità ad aderire per il momento bastano Nome e Cognome di ogni intestatario del libretto ed eventualmente di chi ne fa le veci».

il comitato ha poi riportato una descrizione dello studio, visualizzabile nel post qui sotto

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coop, soci stanchi: «È ora di affidarci a un avvocato»

TriestePrima è in caricamento