rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca

Coperta più grande al mondo, mostra di arte tessile nel Foyer del Teatro Verdi

Evento artistico a cura dell'associazione Picknitartcafè con il contributo di Banca Mediolanum a sostegno di Aism Trieste nell'ambito di Barcolana 2015

L'associazione Picknitartcafe dopo l'entusiasmante esperienza della Coperta da record di 3.080,70 metri quadri realizzata in Piazza Unità d'Italia a Trieste il 20 giugno scorso, in occasione della 47ª edizione di Barcolana si pone un ulteriore ambizioso obiettivo: introdurre a 360° nella nostra città una forma d'arte dalla duplice valenza di innovazione creativa e curiosità performativa.

Lo Yarn Bombing si inserisce a tutti gli effetti in entrambe le categorie: la street art e la fiber art, ma nella sua eccezione più ludica ed emotiva.

Nel pomeriggio di sabato 10 ottobre presso il Foyer del Teatro Verdi si terrà una mostra/evento con inaugurazione ad invito alle ore 15 ed  ingresso libero a partire dalle 16.00 e fino alla 19.00. In mostra le "pezze d'autore" donate da artiste del filo ed opere d'arte tessile esposte per la prima volta a Trieste: un percorso espositivo immaginativo ad alto contenuto cromatico, tra soft

objects e arte tessile. L'utilizzo di moduli tradizionali utilizzati nella composizione della coperta di Piazza Unità si sposerà con l'esigenza di trascendere dal concetto di "copertura" creando un dialogo tra segni, forme,rilievi. All'allestimento del foyer con pezze della coperta si affiancherà l'esposizione delle "pezze d'autore", ciascuna accompagnata da altre opere delle stesse autrici. In mostra  oggetti interamente realizzati con tecniche d’aguglieria, uncinetto, maglia, ma anche intreccio, fuselli, ricamo, che rispecchiano la linea di ricerca più recente nel campo dell'aguglieria artistica, alcune esposte per la prima volta a Trieste.  Wilma Strabello con uno spettacolare trionfo di frutta, verdura e cake designe, personale omaggio ad Expo, Daniela Cerri con elementi d'arredo onirici ed impalpabili,  Nerina Fubelli  con un delicato e iper lavorato free form crochet, Kate Alinari con sbarazzine creazioni in stile "ugly doll",  Olga Blandano con lavori in bilico tra fantasie e leggerezze naif. In mostra anche lavori di tre artiste triestine: Mariagrazia Giacomini con le sue evoluzioni di pizzo a fuselli, Grazia Gatta con le sue tecniche miste tessitura e merletto, Luisa De Santi con lavori in crochet in rilievo e 3D. A chiudere il gruppo una prestigiosa presenza da Gorizia: Adriana Lazzari porterà in mostra un delicato free form ed evoluzioni raffinatissime in macramè.

Per l'evento sarà possibile sfoggiare, per chi lo desidera, uno specifico "dress code" a tema "fiber art". Nel corso del pomeriggio sarà possibile partecipare alla gara di solidarietà collegata all'acquisto delle pezze d'autore ad opera di Aism Trieste.

L'appuntamento è  per sabato 11 ottobre presso il foyer del Teatro Verdi a partire dalle ore 16.00 e fino alle ore 19.00

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coperta più grande al mondo, mostra di arte tessile nel Foyer del Teatro Verdi

TriestePrima è in caricamento