Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Coronavirus, 306 casi in Croazia. Le autorità: "Minaccia maggiore del terremoto"

Solo cinque, al momento, i guariti. Il premier: "Anche a fronte di altre scosse, che sono possibili, bisogna mantenere la calma e rispettare le distanze di sicurezza"

Sono 306 i contagiati dal Covid 19 in Croazia, cinque i guariti. Morto il 18 marzo, come riporta TV Capodistria, un noto ristoratore di Verteneglio, Nino Kernjus (settantenne), che si trovava in autoisolamento. Ancora da stabilire le cause effettive della morte. 

Una minaccia, quella del Coronavirus, che le autorità nazionali, rivolgendosi alla cittadinanza, hanno definito "Più grande rispetto a quella del terremoto". Il premier Plenkovic ha infatti dichiarato che "anche a fronte di altre scosse, che sono possibili, bisogna mantenere la calma e rispettare le distanze di sicurezza. La scossa di ieri alle 6:20 del mattino ha infatti danneggiato circa 600 edifici, anche se diversi team di esperti stanno valutando ulteriori danneggiamenti. Pochi i feriti, uno dei quali (un quindicenne) verserebbe in gravi condizioni. Colpiti alcuni ospedali (Tutti comunque agibili secondo il ministero della salute), la sede del Sabor, che sarebbe ora inagibile, quella del Governo e la cattedrale. Circa una trenitina le scosse di assestamento durante la giornata di ieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, 306 casi in Croazia. Le autorità: "Minaccia maggiore del terremoto"

TriestePrima è in caricamento