Coronavirus, tutti i punti del decreto: "Sospesi eventi che impediscano distanza di sicurezza"

Oltre alla chiusura delle scuole e ai provvedimenti per gli eventi sportivi già comunicati, uno dei punti prevede la "sospensione di manifestazioni ed eventi di qualsiasi natura svolti sia in luogo pubblico che privato, che comportino un affollamento tale da non rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro"

La Regione informa che, su disposizione della Presidenza del Consiglio dei Ministri, allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19 sull'intero territorio nazionale, sono stati assunti, in particolare, i seguenti provvedimenti:

1. sospensione di congressi, riunioni, meeting ed eventi sociali in cui è coinvolto personale sanitario o personale incaricato dello svolgimento di servizi di pubblica utilità;

2. sospensione di manifestazioni ed eventi di qualsiasi natura svolti sia in luogo pubblico che privato, che comportino un affollamento tale da non rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro;

Coronavirus, l'Ordine dei medici: "Sintomi sospetti? Restate a casa e chiamate emergenza"

3. nelle aree diverse da quelle delimitate dalla zona rossa, è consentito lo svolgimento di competizioni sportive e allenamenti solo in assenza di pubblico e quindi a porte chiuse;

4. sospensione, fino al 15 marzo, dei servizi educativi per l'infanzia e delle attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado, nonché della frequenza delle attività scolastiche e di formazione superiore, comprese le Università e le Istituzioni di Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica, di corsi professionali, master e università per anziani;

5. sospensione dei viaggi di istruzione, delle visite guidate e delle uscite didattiche per istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado; 6. limitazione nell'accesso di parenti e visitatori alle strutture di ospitalità e di lungo degenza, residenze sanitarie assistite (Rsa) e strutture residenziali per anziani;

7. divieto di permanenza degli accompagnatori dei pazienti nelle sale d'attesa dei dipartimenti di emergenza e accettazione e dei pronto soccorso;

8. applicazione della modalità di lavoro agile per i lavoratori subordinati, anche in assenza degli accordi individuali previsti. Alle persone anziane o affette da patologie croniche, da multimorbilità o da stati di immunodepressione congenita o acquisita, è fatta inoltre espressa raccomandazione di non uscire dalla propria abitazione se non in caso di stretta necessità e, in ogni caso, di osservare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'Amministrazione regionale ricorda infine che il numero 112 va chiamato solo in caso di urgenze sanitarie e che, per ogni ulteriore informazione relativa al coronavirus, è attivo il numero verde della Protezione Civile 800 500 300. Tutte le disposizioni, esclusa quella riguardante la sospensione dei servizi educativi e delle attività didattiche, hanno efficacia fino al 3 aprile. Il testo integrale del Dpcm, contenente tutte le disposizioni di contrasto e contenimento del Covid-19 sia per i cittadini che per le Pubbliche amministrazioni, è consultabile al seguente link.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa nel 2019, il suo cadavere a Miramare sette mesi dopo: la vittima si chiamava Karin Furlan

  • Referendum: Trieste la provincia italiana con la più alta percentuale di no

  • Incidente in galleria Carso: quattro auto coinvolte e strada chiusa

  • Diciassettenne scomparsa da giorni in Carso, l'appello della polizia slovena

  • Si accascia al suolo in via delle Torri: cinquantenne a Cattinara

  • Malasanità: bimba morta in ospedale, Trieste sede neutrale dell'incidente probatorio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento