Cronaca

Coronavirus, "Così possiamo aiutare le attività locali": la lettera di Forza Italia a Dipiazza

Nella lettera, firmata da Babuder e Polacco per il Gruppo Forza Italia Trieste, una serie di proposte di sostegno alle categorie imprenditoriali, commerciali e associative locali

L'emergenza coronavirus non è solo un'emergenza sanitaria, ma anche economica. Sono tante le attività locali che in questi giorni stanno subendo gli effetti delle ultime e necessarie ordinanze. Paura e preoccupazione fanno il resto. Forza Italia Trieste, a questo proposito, ha scritto una lettera al sindaco Dipiazza, che riportiamo di seguito, in cui ha elencato una serie di proposte di sostegno alle categorie imprenditoriali, commerciali e associative locali.

Caro Sindaco Roberto Dipiazza,

nella consapevolezza che l’Amministrazione comunale si sta già attivando per l’adozione di misure di sostegno alle attività economiche cittadine, ci permettiamo di proporre alcune ipotesi da valutare con gli Uffici preposti, la Giunta e il Consiglio comunale:

Per gli albergatori e le strutture ricettive: valutazione della fattibilità di un possibile posticipo dei termini per il riversamento dei corrispettivi relativi all'imposta di soggiorno, anche in considerazione di una possibile riduzione delle attività rivettive;
Per gli esercizi pubblici: il differimento dei termini per il pagamento delle concessioni di occupazione di suolo pubblico e/o la valutazione di un'estensione temporale delle medesime concessioni (da effettuarsi complessivamente comunque entro l'esercizio corrente);
Sia per gli esercizi pubblici sia per quelli commerciali, la ridefinizione dei termini per effettuare i pagamenti dell'imposta comunale sulla pubblicità (insegne/vetrofanie);
Compensazione ai committenti, per future pubblicità, degli importi gia versati alla società Esatto S.p.A. relativi alla pubblica affissione di manifesti e locandine per la promozione di iniziative e manifestazioni che non si sono potute svolgere a causa delle misure connesse all'"emergenza Coronavirus" e per le quali la Società non abbia comunque già realizzato alcuna attività di affissione.
Si tratta, evidentemente, di ulteriori e residuali interventi rispetto a ipotesi già allo studio dei competenti Assessorati e Uffici comunali, che però - alla luce della situazione attuale - potrebbero comunque contribuire ad alleviare i forti segnali di crisi, conseguenti a situazioni di forza maggiore, il cui perdurare risulta ancora incerto e indefinibile.
Auspichiamo, pertanto, che questi contributi possano trovare specifica e concreta attuazione nelle valutazione di merito attivata con le rispettive associazioni di categoria.
Per il Gruppo di Forza Italia a Trieste
Michele Babuder, Alberto Polacco

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, "Così possiamo aiutare le attività locali": la lettera di Forza Italia a Dipiazza

TriestePrima è in caricamento