Cronaca

“Beccati” al confine con la droga in tasca nonostante i divieti: tre giovani nei guai

E'successo ieri a Rabuiese, nei giorni in cui l'Italia è barricata in casa su decreto ministeriale per fronteggiare il contagio da coronavirus, che ha portato finora a 33 denunce nella provincia di Trieste

Foto: Aiello

Varcavano il confine in macchina senza valido motivo, e per di più con della droga in tasca. E'successo ieri a Rabuiese, nei giorni in cui l'Italia è barricata in casa su decreto ministeriale per fronteggiare il contagio da coronavirus, che ha portato finora a 33 denunce nella provincia di Trieste. Solo uno aveva con sè lo stupefacente. La Squadra Volante, nel corso di un posto di controllo, ha notato che i tre hanno da subito manifestato segni di nervosismo. Dopo aver accertato l’insussistenza di una condizione legittimante lo spostamento, gli agenti hanno perquisito il veicolo e i soggetti, trovando dello stupefacente. All’esito degli accertamenti, tutti e tre sono stati deferiti alla locale A.G. per violazione di provvedimento dell’Autorità (art. 650 c.p.), mentre il detentore di stupefacente è stato segnalato alla Prefettura ai sensi dell’articolo 75 D.P.R. 209/1990.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Beccati” al confine con la droga in tasca nonostante i divieti: tre giovani nei guai

TriestePrima è in caricamento