Il 17enne di Grado bloccato in Cina può finalmente tornare a casa

Niccolò dovrebbe atterrare a Roma domani con un volo coordinato dall'Unità di crisi della Farnesina

Da dieci giorni si aspettava questo momento e finalmente Niccolò, il 17enne studente del Sello di Udine in Cina per il progetto Intercultura, potrà tornare in Italia. 

Prima i beni necessari, poi le persone: Niccolò resta bloccato in Cina

La Farnesina, dopo due tentativi andati male, ha dunque ottenuto l'ok dalle autorità cinesi per il voto militare che riporterà in Italia il ragazzo, attualmente proprio a Wuhan, epicentro dell'epidemia del "Coronavirus". Il volo dovrebbe atterrare a Roma domani, monitorato dall'Unità di crisi della Farnesina con il contributo della Protezione civile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto in Costiera, addio al presidente del gattile di Trieste Giorgio Cociani

  • Primo caso a scuola a Trieste, tre docenti e 21 alunni della Gaspardis in quarantena

  • Malore in acqua al Pedocin, morto bagnante di 56 anni

  • Ubriaco spacca una bottiglia sul bancone del bar e aggredisce i colleghi: tassista triestino denunciato

  • Referendum: Trieste la provincia italiana con la più alta percentuale di no

  • Incidente in galleria Carso: quattro auto coinvolte e strada chiusa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento