Coronavirus, positiva una dipendente del Comune di Staranzano

L'edificio è stato sanificato e quattro persone sono state messe in isolamento preventivo. Nessuno di questi sarebbe parte della Giunta o del Consiglio. La lettera del sindaco per confortare i cittadini

Positiva al Coronavirus una dipendente del Comune di Staranzano: la notizia è stata diffusa ieri sul sito e i canali social del Comune. Secondo quanto si apprende da Telefriuli altre quattro persone (dipendenti e non appartenenti a Giunta e Consiglio) sarebbero state messe in quarantena preventiva. L'edificio è stato sottoposto a sanificazione. Di seguito, la lettera che il sindaco Riccardo Marchesan ha rivolto ai cittadini:

L'Amministrazione comunale sta seguendo, fin dall’insorgere dell’emergenza, con molta attenzione l'evolversi della situazione sanitaria e le misure attuate per arginare la diffusione dell’epidemia da COVID-19. Per far fronte al diffondersi del virus sono stati emanati numerosi provvedimenti a livello nazionale e regionale che stabiliscono le misure di urgenza per il contenimento e la gestione dell'emergenza epidemiologica. In caso di accertata positività vi sono delle procedure protocollari opportunamente predisposte dal Ministero della Sanità che vengono seguite dal Dipartimento di Prevenzione territoriale. Il Comune di Staranzano ha dato prontamente attuazione a tutte le misure previste per garantire la sicurezza della cittadinanza e del personale dipendente.

La notizia dell'esistenza di un caso di positività riscontrata al COVID-19 in un dipendente del nostro Comune è pervenuta questa mattina dal Dipartimento di Prevenzione. Non si tratta di un focolaio sorto all'interno del Comune, ma riguarda una persona già sottoposta al protocollo sanitario collegato al ceppo goriziano emerso giorni fa; tale dipendente lavora in un ufficio non a contatto con il pubblico e comunque risulta già da qualche tempo assente dal lavoro e non risiede a Staranzano. Il Dipartimento di Prevenzione ha attivato il protocollo previsto del caso ed ha posto in quarantena le persone che erano in contratto stretto con la persona risultata positiva e in quanto datore di lavoro sono in stretto contatto con la struttura sanitaria e sto seguendo con particolare attenzione l'evolversi della situazione.

Fin dall'emanazione della prima ordinanza, firmata dal Ministro della Salute e dal Presidente della Regione FVG, gli uffici comunali sono stati invitati ad attenersi a tutte le misure di prevenzione e a quelle igienico sanitarie previste per il contenimento e la gestione dell'emergenza da Coronavirus. Ci si è anche attivati per la pulizia e sanificazione con prodotti specifici dei locali comunali. Si continua ad assicurare l'apertura degli uffici pubblici invitando la cittadinanza a rispettare le misure igienico sanitarie previste quali:
- accesso al pubblico di una persona alla volta,
- mantenimento della distanza minima di almeno un metro tra le persone,
- evitare il sovraffollamento nei locali,
- arieggiare i locali stessi,
- accesso alla biblioteca a scaglioni,
- utilizzo di gel disinfettanti,
- oltre al rispetto delle altre misure previste.

Si invitano coloro che necessitano di accedere ai servizi comunali, di inviare le proprie richieste preferibilmente via mail, via PEC e/o tramite contatti telefonici se non strettamente necessario l'accesso agli uffici. Si esprime tutta la vicinanza dell'Amministrazione e dei dipendenti alla persona e alla famiglia coinvolta con l'augurio di un pronto ristabilimento assicurando a tutta la cittadinanza la continua attenzione sull’evolversi della situazione. Nei prossimi giorni seguiranno ulteriori aggiornamenti

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto in Costiera, addio al presidente del gattile di Trieste Giorgio Cociani

  • Primo caso a scuola a Trieste, tre docenti e 21 alunni della Gaspardis in quarantena

  • Malore in acqua al Pedocin, morto bagnante di 56 anni

  • Malore in acqua, il giovane alpinista Gianni Cergol non ce l'ha fatta

  • Ubriaco spacca una bottiglia sul bancone del bar e aggredisce i colleghi: tassista triestino denunciato

  • Sfonda la porta di casa del cugino ai domiciliari e l'accoltella: arrestato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento