Coronavirus, punti vendita Despar aperti al pubblico

Tutti i punti vendita diretti e affiliati Despar in Friuli Venezia Giulia, Veneto, Trentino Alto Adige ed Emilia Romagna sono aperti al pubblico e operativi con i normali orari di lavoro.

"Tutti i punti vendita diretti e affiliati Despar in Friuli Venezia Giulia, Veneto, Trentino Alto Adige ed Emilia Romagna sono aperti al pubblico e operativi con i normali orari di lavoro". Lo ha dichiarato Francesco Montalvo, Amministratore Delegato di Aspiag Service, in relazione alla diffusione del Coronavirus in Italia. “Stiamo lavorando con grande impegno nei negozi, nelle sedi amministrative e nei reparti logistici. A partire da domenica si sono evidenziati dei picchi di accesso ai punti vendita, ai quali stiamo rispondendo con massima dedizione e operatività, per la quale ringrazio tutti i nostri colleghi e l’indotto”.

Misure cautelative

Per quanto riguarda le misure cautelative, Aspiag Service sta seguendo le indicazioni del Ministero della Salute, delle Regioni e dei Comuni. Alcune attività, come i corsi di formazione, le trasferte di lavoro per meeting e riunioni non urgenti, la selezione di personale, sono state differite. Le diverse sedi e i punti vendita sono collegati con la Direzione Centrale con l’obiettivo di scambiare un continuo flusso di informazioni, relativo sia alla fruizione dei punti vendita da parte del pubblico sia alle comunicazioni e alle operazioni necessarie per garantire la miglior gestione delle attività lavorative dei dipendenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Direzione Centrale di Aspiag Service è in costante contatto con gli organi preposti al controllo sanitario e all’ordine pubblico, e applica tutte le direttive in vigore nelle diverse zone del Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige ed Emilia Romagna. Materiali informativi sulle procedure da adottare sono stati predisposti e sono in fase di distribuzione ai colleghi. “In questo particolare contesto - ha concluso Francesco Montalvo - siamo consapevoli del nostro ruolo come operatori della Grande Distribuzione Organizzata e stiamo agendo di conseguenza, con il massimo senso di responsabilità nei confronti dei nostri colleghi e dei clienti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto in Costiera, addio al presidente del gattile di Trieste Giorgio Cociani

  • Primo caso a scuola a Trieste, tre docenti e 21 alunni della Gaspardis in quarantena

  • Malore in acqua al Pedocin, morto bagnante di 56 anni

  • Malore in acqua, il giovane alpinista Gianni Cergol non ce l'ha fatta

  • Ubriaco spacca una bottiglia sul bancone del bar e aggredisce i colleghi: tassista triestino denunciato

  • Referendum: Trieste la provincia italiana con la più alta percentuale di no

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento