Cronaca

Coronavirus: l'Università di Trieste crea un metodo per prevedere il numero dei ricoveri

Il nuovo modello statistico servirà a prevedere giorno per giorno il numero del totale degli ospedalizzati e delle terapie intensive nelle diverse Regioni italiane. Per oggi le previsioni ipotizzano in regione 348 ospedalizzati a fronte dei 266 di ieri

Foto: Aiello

Un nuovo modello statistico per modellare e prevedere il numero del totale degli ospedalizzati e delle terapie intensive nelle diverse regioni italiane, giorno per giorno, tenendo conto delle misure di lockdown e delle diverse esposizioni temporali. Si chiama "Regressione Bayesiana gerarchica di Poisson" ed è stato ideato dai ricercatori del DEAMS, Dipartimento di Scienze economiche, aziendali, matematiche e statistiche dell'Università di Trieste che lo hanno pubblicato e diffuso, un modello che viene sistematicamente aggiornato ogni giorno: https://www.leonardoegidi.com/covid-19. Report in formato html e tabelle predittive in Excel. Il tentativo è quello di fornire risposte in termine di allocazione dei pazienti ai nostri ospedali, sovraffollati, in questa crisi pandemica.

Le previsioni per oggi, 2 aprile

Secondo la tabella, per oggi le previsioni ipotizzano in regione un numero di ospedalizzati pari a 348, a fronte dei 266 di ieri. Sempre secondo questo nuovo modello, i ricoveri in terapia intensiva dovrebbero rimanere 60, lo stesso numero del 1 aprile. Sono già visibili i ricoveri di diverse giornate nelle varie Regioni italiane.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: l'Università di Trieste crea un metodo per prevedere il numero dei ricoveri

TriestePrima è in caricamento